Solidarietà al CSA Magazzino 47 di Brescia

Apprendiamo con rabbia quando accaduto la scorsa notte a Brescia, dove alcuni spazi del centro sociale Magazzino 47 sono stati dati alle fiamme a seguito di un vero e proprio attentato di matrice fascista. Sono stati presi di mira i locali che ospitano la libreria, segno evidente della barbarie di questi soggetti che vorrebbero mettere a tacere le espressioni di controcultura e di autoproduzione critica.

Un atto vile e intimidatorio che di certo troverà una pronta e determinata risposta, costruita come sempre sui principi dell’antifascismo e dell’autorganizzazione. Esprimiamo la più sentita vicinanza e solidarietà alle compagne e ai compagni del CSA Magazzino 47.

Di seguito riportiamo il comunicato del CSA Magazzino 47.

Vag61 – Spazio libero autogestito

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Solidarietà al CSA Magazzino 47 di Brescia

L’antifascismo è una cosa seria e Bologna è antifascista

Il comunicato di Vag61 – Spazio libero autogestito, Resistenze in Cirenaica, Palestra popolare Vag61, Centro di documentazione dei movimenti “F.Lorusso-C.Giuliani”, Comitato B.E.C.C.O. (Bologna Est Contro il Cemento e per l’Ossigeno) e Alchemilla GAS sulla giornata antifascista di venerdì 16 febbraio

Non sarà facile dimenticare la straordinaria giornata di ieri, una lunga giornata di resistenza antifascista. In tanti e tante avevamo detto che non avremmo assistito con indifferenza alla provocazione dei neofascisti di Forza Nuova, al loro odio e ai loro proclami razzisti e autoritari. E così è stato. Nell’arco della giornata Bologna è stata attraversata da migliaia di antifascisti e antifasciste che con gioia e determinazione hanno dimostrato che lo slogan “fiducia nello stato non ne abbiamo, l’antifascismo è nostro e non lo deleghiamo” è realtà, concreta e tangibile. Se le istituzioni autorizzano i comizi di Forza Nuova, Bologna ha ribadito ancora una volta che i fascisti non li vuole.

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su L’antifascismo è una cosa seria e Bologna è antifascista

Partigiani africani a Macerata – con Wu Ming 2 e Matteo Petracci

VENERDI’ 16 FEBBRAIO’018 alle 21,30

> > > Le foto della serata: qui

Serata a cura di Resistenze in Cirenaica

– ore 21,30: Wu Ming 2 insieme a Matteo Petracci racconteranno la storia del “Battaglione Mario”, partigiani africani a Macerata

Nel maceratese, fin dai primi giorni dopo l’Armistizio, fu attivo il battaglione «Mario», una delle formazioni partigiane più multietniche della Resistenza italiana. Comprendeva inglesi, francesi, polacchi, boemi, jugoslavi, sovietici, etiopi, somali ed eritrei.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Partigiani africani a Macerata – con Wu Ming 2 e Matteo Petracci

Antifascist* sempre, sabato tutti e tutte a Macerata!

>>> Leggi su Zic.it: Macerata / Movimenti in piazza contro fascismo e razzismo, la risposta è “storica” [foto]

Dopo l’attacco fascista a colpi d’arma da fuoco contro migranti a Macerata, è necessario dare una risposta forte e chiara. L’antifascismo è una pratica quotidiana che tutte e tutti dobbiamo portare avanti nei territori, contrastando quei fenomeni razzisti e xenofobi che si manifestano sia nelle aggressioni, sia nelle politiche discriminatorie del governo e delle amministrazioni comunali. C’è chi soffia sul fuoco della paura e chi invece vorrebbe rispondere con il silenzio, lasciando però mano libera ai neofascisti di fare passerelle proprio in quelle strade dove si è sfiorata una strage in nome dell’intolleranza. Di fronte a tutto questo non si può indietreggiare o rimanere indifferenti. Per questo saremo sabato a Macerata, a fianco delle vittime dell’attacco fascista e contro ogni rigurgito razzista e xenofobo, a Macerata e ovunque!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Antifascist* sempre, sabato tutti e tutte a Macerata!

Corteo nazionale contro il regime di Erdoğan e i bombardamenti su Afrin [info bus]

SABATO 17 FEBBRAIO’018 alle 14 @ ROMA
Partenza bus ore 7,30 dall’autostazione di Bologna

Nel 2002 il Mein Kampf di Hitler era terzo nelle classifiche dei libri più letti in Turchia proprio quando era stato appena eletto Recep Tayyip Erdoğan, leader del partito della destra islamica AKP. Nel 2016 il premier Erdoğan citava proprio Hitler fra i modelli di presidenzialismo a cui era ispirata la sua «politica». Con l’appoggio politico ed economico delle istituzioni europee, in questi anni il governo fascista di Erdoğan si è reso responsabile di arresti di massa, pestaggi, violazioni dei diritti umani, torture, rappresaglie e stragi contro civili in Kurdistan. Nel contempo, il governo turco ha chiuso giornali e siti internet, mandato in carcere i giornalisti scomodi, intimidito chiunque si sia azzardato a esprimere il minimo dissenso.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Corteo nazionale contro il regime di Erdoğan e i bombardamenti su Afrin [info bus]

Oltre le frontiere, mai più lager etnici!

Keita ha 18 anni, si è messo in cammino dalla Guinea quando ne aveva appena 14. Ieri sera ha partecipato alla presentazione di “Disegni dalla frontiera” con Francesco Piobbichi. “Meglio tentare e morire che restare”, dice Keita. Un fiume in piena. La sua storia, le sue lacrime, dicono sulla frontiera – su ogni frontiera – più di quanto possano fare mille libri. Keita parla di violenza, razzismo, reclusione, tortura. E parla di riscatto e libertà. “L’Africa è la culla dell’umanità e quindi siamo, siete, tutti africani. L’Africa è il futuro del nostro secolo, dobbiamo tutti combattere per liberarla dalla dominazione e dallo sfruttamento colonialista. O perderemo tutti, come essere umani”. Oggi a Macerata un essere umano che ha già perso, ex candidato della Lega nord, ha sparato ferendo sei africani. Ora c’è chi si indigna per convenienza, chi sminuisce, perfino chi giustifica e non smette di incitare all’odio. Uno schifoso rumore di fondo che, semmai ce ne fosse bisogno, rende ancora più nitide, urgenti e infrangibili le parole di Keita. Parole che servono. Anche a Bologna. Oltre le frontiere, mai più lager etnici!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Oltre le frontiere, mai più lager etnici!

Presidio contro l’invasione turca del Rojava

SABATO 27 GENNAIO’018 ORE 11 @ PIAZZA MAGGIORE

> > > L’articolo su Zic.it: “A fianco della resistenza di Afrin (audio)”

Aderiamo all’appello di Ya Basta, Tpo e Làbas per manifestare contro l’attacco di Erdogan al cantone curdo e a sostegno dei rivoluzionari. Ricordiamo inoltre l’iniziativa di venerdì sera in via Paolo Fabbri 110: “Rojava, una democrazia senza stato” con Paolo Pachino e Daniele Barbieri.

Vag61 – Spazio libero autogestito

Fermiamo i bombardamenti turchi su Afrin!

In queste ore le tensioni in medio oriente, ed in Siria in particolare, si sono riaccese. Dopo sette anni di guerra feroce e brutale, il conflitto non accenna a fermarsi. La recente invasione della Turchia nel cantone di Afrin del Rojava (Siria del nord), in un momento in cui le trattative di pace si erano avviate, riporta instabilità nel territorio. Ma quali sono le reali cause dietro questo scellerato attacco?

Afrin, assieme a Kobane e Jazira, è uno dei tre cantoni del Rojava, una zona in cui dal 2012 i kurdi costruiscono un progetto di democrazia radicale, basato sull’autogoverno per realizzare l’uguaglianza e la piena giustizia sociale in quei territori.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Presidio contro l’invasione turca del Rojava

Rojava. Una democrazia senza Stato.

VENERDI’ 26 GENNAIO’018 alle 20 @ VAG61

> > > L’articolo di Zic.it: Racconti di una rivoluzione in atto (audio)

Iniziativa a cura di Vag61 e Nodo sociale antifascista [info]

– ore 20: cena sociale

– ore 21: dibattito con Paolo “Pachino” (di ritorno dal Rojava) e Daniele Barbieri (redattore del blog labottegadelbarbieri.org)

a seguire: djset resistente a cura di Dait1 – funkt soul blues combat folk

Inoltre, sabato mattina alle 11 @ piazza Maggiore presidio contro l’invasione turca del Rojava [info]

Rifacendosi al confederalismo democratico elaborato dal leader curdo Abdullah Öcalan, detenuto in un carcere turco dal 1999, la popolazione del Rojava ha iniziato ad autogovernarsi attraverso una rete di assemblee e consigli in cui vengono decisi aspetti cruciali della vita sociale come l’autodifesa militare e l’amministrazione della giustizia. Questa visione non-statale dell’organizzazione sociale, fortemente influenzata dal municipalismo libertario di Murray Bookchin, si rivela rivoluzionaria anche per il contributo fondamentale delle donne, che partendo dalla critica della disparità uomo/donna sono arrivate a identificare nello Stato il principio organizzatore da abbattere.

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Rojava. Una democrazia senza Stato.

Molestatori e violenti. Fascisti.

Sabato scorso è stata una serata come tante. Una serata in cui molti studenti e studentesse sono rimasti a casa per studiare per gli esami imminenti, mentre molti altri hanno deciso di trascorrere una serata a Vag61 al ritmo della Bologna Calibro 7 Pollici. Una serata come le altre, appunto. Una serata come quelle in cui la corona di fiori in onore dei partigiani in via Bentivogli veniva bruciata, o come quelle in cui scritte inneggianti all’odio per i migranti apparivano sui muri della Cirenaica con tanto di fasci littori a rimarcare ulteriormente l’appartenenza dell’autore. E purtroppo anche sabato sera la Cirenaica è stato teatro di un altro atto di intimidazione fascista: una ragazza che aveva trascorso la serata negli spazi di Vag61, infatti, lungo la strada di ritorno a casa è stata avvicinata da due individui che, dopo aver tentato inizialmente di avvicinarla con complimenti non richiesti, vistisi rifiutati l’hanno costretta con la forza a fermarsi, insultandola ripetutamente perché rea di aver trascorso la serata “in quel posto da comunisti”.

Fortunatamente un’esitazione dei due ha permesso alla ragazza di allontanarsi incolume, ma questo non sminuisce minimamente la gravità di quanto accaduto, soprattutto alla luce degli ormai numerosi episodi a cui purtroppo si è potuto assistere in quartiere, in città e non solo. Come centro sociale Vag61 ribadiamo senza esitazione che non sono tollerabili iniziative e provocazioni fasciste di nessun genere e che continueremo quotidianamente il nostro impegno antifascista e antisessista.

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Molestatori e violenti. Fascisti.

Sul passaggio della Carovana No TAP a Bologna

Dopo il passaggio della Carovana No TAP a Bologna e Minerbio, pubblichiamo di seguito la mozione approvata dall’assemblea pubblica che si è svolta alla sala Casa dell’angelo venerdì 19 gennaio 2018 e il comunicato del Movimento No TAP sulla due giorni.

Inoltre, segnaliamo l’articolo I No Tap a Bologna: “Così Hera finanzia la devastazione dei territori”, pubblicato da Zic.it dopo la conferenza stampa svolta davanti alla multiutility per denunciarne il coinvolgimento nel progetto del gasdotto.

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Sul passaggio della Carovana No TAP a Bologna

Carovana No TAP a Bologna

VENERDI’ 19 GENNAIO’018 alle 20,30 @ Sala CASA DELL’ANGELO
SABATO 20 GENNAIO’018 alle 21 @ TEATRO COMUNALE di MINERBIO

Su Zic.it:  I No Tap a Bologna: “Così Hera finanzia la devastazione dei territori”
Leggi: la mozione approvata dall’assemblea del 19 e il comunicato dei No TAP

Venerdì 19 gennaio alle 20,30 alla sala Casa dell’angelo di via San Mamolo 24 incontro pubblico con il Movimento NO TAP che da anni in Salento si oppone alla realizzazione di TAP (Trans Adriatic Pipeline) e della Rete Adriatica SNAM che coinvolgerà tutta la dorsale appenninica attraversando territori ad elevato rischio sismico.
Interverranno attivisti NoTAP, tra cui il portavoce Gianluca Maggiore, l’ing. Alessandro Manuelli e il prof. Nicola Grasso, docente di diritto costituzionale dell’Università del Salento. L’incontro ha l’obiettivo di informare sulle ragioni della lotta No TAP/SNAM e sui rischi alla salute, alla sicurezza e all’ambiente connessi a tale progetto che coinvolge anche la nostra regione dove è previsto un aumento considerevole del gas stoccato presso l’impianto Stogit\SNAM di Minerbio.

Nella giornata di sabato 20 gennaio la Carovana sarà a Minerbio dove alle ore 21 si svolgerà un incontro pubblico presso il Teatro Comunale, via Roma 2, dove la cittadinanza è invitata a partecipare.

Organizzano:

– Collettivo Altapressione
– Associazione Bianca Guidetti Serra
– COBAS Bologna
– Associazione di Mutuo Soccorso per il diritto di espressione
– Associazione Primo Moroni – Nuova Casa del Popolo di Ponticelli
– Associazione Esposti Amianto
– Circolo Chico Mendez
– Centro per l’Alternativa alla Medicina Francesco Lorusso
– VAG61
– CRASH
– XM24
– TPO
– LABAS

Posted in Calendario, Home | Commenti disabilitati su Carovana No TAP a Bologna

Su la testa! Festival della letteratura antifascista

VENERDI’ 1 – SABATO 2 – DOMENICA 3 DICEMBRE’017

> > > Foto della tre giorni: qui

Su la testa! Festival della letteratura antifascista

Tre giorni di incontri, libri, musica, cibo, socialità, un’assemblea e un convegno

Con Adelmo Cervi, Leonardo Bianchi, Resistenze in Cirenaica, Wu Ming 1, Davide Conti, Valerio Renzi, Maddalena Cammelli, Guido Caldiron, Banda POPolare dell’Emilia rossa, Nodo sociale antifascista e altr*…

SU LA TESTA!

L’Europa dei vincoli finanziari e dei patti di stabilità, oltre ad essere schienata sui diktat dell’ideologia liberista, ha subìto senza battere ciglio i ricatti sul debito pubblico della Banca Centrale Europea e del Fondo Monetario Internazionale. Queste scelte politiche dei governi europei, insieme alla crisi, hanno trascinato interi settori delle popolazioni del vecchio continente verso una disoccupazione di massa e una precarietà generalizzata. Sono state imposte direttive tendenti allo stato sociale minimo, in cui il salario indiretto dei precari e dei lavoratori, sotto forma di diritti esigibili, è stato brutalmente massacrato. I perni dello stato sociale (scuola, edilizia pubblica, assistenza, sanità e previdenza), sono stati demoliti a colpi di piccone.

Il processo di unificazione europea, incentrato sull’unificazione bancaria, con la sua macchina di compressione sociale, ha prodotto un effetto di rigetto e di reazione nazionalistica che ha raggiunto livelli drammatici. Insieme all’Europa finanziaria si è consolidata anche un’Europa fortezza che prima ha alimentato le guerre commerciali e militari, poi ha risposto all’esodo procurato di milioni di persone che fuggivano dalla guerra e dalla fame con lager etnici, muri, fili spinati, respingimenti e annegamenti di massa nel mare Mediterraneo. Da un lato, dunque, si è prodotta un’apertura delle frontiere per i capitali, per le merci e per l’informazione, dall’altro c’è stata una rigorosa chiusura per gli esseri umani.

Marciando sulle peggiori pulsioni della popolazione, vengono agitati lo spauracchio dell’invasione degli stranieri e l’ossessione del pericolo musulmano, utilizzando retoriche populiste, fondate sull’antisemitismo, sulla discriminazione delle minoranze etniche, religiose e sessuali, sul fondamentalismo, sulla guerra alla società multiculturale, sul nazionalismo estremo. Politiche che hanno prodotto una generalizzazione degli stati di paura e di panico, la crescita dell’aggressività razzista, la difesa arrogante del privilegio e il riaffacciarsi sulla scena di raggruppamenti che si ispirano al fascismo e al nazismo. I/le migranti, i/le poveri/e, i/le diversi/e, chi lotta per una diversa qualità della vita e della libera scelta di disporre del proprio corpo, sono i “bersagli”.

Oltre a queste “spiacevoli eredità”, si è aperta anche la diga ad un’ondata di destra che ha abbandonato i tratti marginali dell’estremismo dei gruppi neo-fascisti e neo-nazisti e ha prodotto una nuova generazione di partiti della destra radicale, capaci di condizionare, con numeri e percentuali elettorali, il potere politico in vari paesi, se non addirittura di essere determinanti o di finire a capo di coalizioni governative. Qualunque sia il travestimento di chi alimenta razzismo, antisemitismo e xenofobia, dalla “giacca e cravatta” ai bomber di Forza Nuova, dai fazzoletti verdi dei leghisti alle tartarughe di CasaPound, dalle celebrazioni nostalgiche col saluto romano di Lealtà e Azione ai comitati contro il degrado o contro l’arrivo dei profughi, unica è la strategia: alimentare la paura sociale per fare passare un grande disegno di restaurazione fondato sul ritorno al predominio nazionale, sull’integralismo dell’assoluta libertà del mercato, sull’identità di razza e sul fondamentalismo religioso.

Su questi tratti hanno costruito le loro fortune movimenti e partiti ultranazionalisti. Da questo punto di vista, nazionalismo, xenofobia, paura dei diversi non sono solo tratti identitari delle nuove destre. Sono anche elementi alla base degli indirizzi politico/sociali delle nuove legislazioni securitarie europee di cui il decreto Minniti/Orlando in Italia è la declinazione concreta. E Bologna non fa eccezione, se pensiamo alla recente applicazione da parte del Comune del Daspo urbano introdotto proprio da queste normative: anche nella nostra città si criminalizzano il povero e lo straniero, si agita lo spettro della sicurezza e del “decoro”, si erigono muri anche sotto i portici. Così come non fa eccezione il nostro quartiere, la Cirenaica, se c’è chi pensa di poterne attraversare le strade sfregiando la memoria della Resistenza com’è avvenuto con la lapide partigiana di via Bentivogli.

Per tutte queste ragioni abbiamo deciso di organizzare “Su la testa! Festival della letteratura antifascista”, che dall’1 al 3 dicembre propone tre giorni di incontri, libri, musica, cibo, socialità, un’assemblea e un convegno. Tre giorni per parlare di passato e presente, di nazionalismi e populismi, di cultura e di iniziativa antifascista. Su la testa!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Su la testa! Festival della letteratura antifascista

Lost in the supermarket

VENERDI’ 24 NOVEMBRE’017 alle 19

> > > Foto della serata: qui

Iniziativa a cura del Comitato BECCO – Bologna Est Contro il Cemento e per l’Ossigeno

Non cambiare stile di vita, basta supermercati!

Sotto il ponte di via Libia vogliono costruire l’ennesimo supermercato. Un incontro tra realtà che si occupano di difesa del territorio contro la speculazione.

– ore 19: aperitivo e cena di autofinanziamento del Comitato BECCO.

Per prenotazioni: nosupermarketincirenaica@gmail.com

– ore 21: storia di un Lidl a Roma est, di alberi abbattuti, di vincoli archeologici e di un quartiere che dice no (proiezioni video a cura di No Cemento a Roma Est)

Ne parliamo con: Comitato No Cemento a Roma Est (Roma), Comitato BECCO (Bologna), Comitato Rigenerazione No Speculazione (Bologna), Wolf Bukowksi

 

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Lost in the supermarket

Agrimanto: “Orme di rivolta. Un viaggio polifonico”

VENERDI’ 17 NOVEMBRE’017 alle 19

> > > Foto della serata: qui // Video: qui

Nell’ambito della dodicesima edizione del festival “La violenza illustrata” [info], serata a cura di Le vocianti/Deneb

– ore 20: cena sociale

– ore 21,20: spettacolo “Orme di rivolta. Un viaggio polifonico”

Un viaggio cantato nella memoria, nei frammenti di storie e racconti di donne, personali e collettivi, attraverso brani scelti dal repertorio di canto sociale e popolare italiano. Uno spettacolo, quello delle Agrimanto, che nasce dall’incontro e dall’intreccio di quattro voci, quattro storie e provenienze, che raccontano il sopruso e la rivolta, la violenza e la lotta, le forme di resistenza nell’abitare e reinventare il quotidiano. Un viaggio indietro per radicarci nel presente e avanzare a voce nuda e trasparente.

Saluti di Cristina Karadole (Casa delle donne)

Le Agrimanto sono: Silvia Cavalieri, Chelu Deiana, Alessia Di Eugenio, Antonella Lanotte

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Agrimanto: “Orme di rivolta. Un viaggio polifonico”

Con le compagne e i compagni del Laboratorio Crash

La resistenza allo sgombero di ieri delle e degli attivist* di Crash!, determinati a ritrovare un luogo per le attività di autogestione e le progettualità conflittuali di cui sono attori, riceve la nostra solidarietà e appoggio.

E’ anche la dimostrazione di quanto suonino vuoti di significato i richiami alla legalità e gli appelli a non occupare per essere ammessi al dialogo con chi amministra le città. I tessuti urbani entrano in comunicazione con le realtà che si aggregano nei loro quartieri in un dialogo che non passa attraverso la mediazione istituzionale, ma tramite le persone che attraversano quei luoghi.

Vedere amministrazioni comunali che accolgono raduni nazi-rock mascherati da concerti di beneficenza, come abbiamo visto potrebbe succedere poco lontano daBologna è la dimostrazione del fatto che quelle stesse amministrazioni cittadine fanno una precisa scelta politica, quando scelgono con chi dialogare, o chi ha diritto ad avere spazio.

Il laboratorio Crash! rivendica uno spazio per poter aggregare le lotte degli ultimi, dei lavoratori come di chi resiste agli sfratti, di tant* giovani studenti e precari che lottano quotidianamente.

E’ avendo in mente queste stesse lotte che abbiamo assistito alla grande assemblea che Làbas ha tenuto in vicolo Bolognetti, luogo da cui farà ripartire i suoi progetti, dopo aver aggregato migliaia e migliaia di persone che volevano riaprire quello spazio politico e progettuale chiuso con la forza dallo sgombero dell’8 agosto.

Sempre dalla parte di chi lotta per la giustizia sociale! Crash Again!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Con le compagne e i compagni del Laboratorio Crash

Stranos Elementos: “Oro, Incenso e Quirra” live

SABATO 11 NOVEMBRE’017 dalle 19

>> > Foto della serata: qui // Video: qui

 

Il collettivo anticolonialista sardo Zenti Arrubia [info] accoglie a Bologna gli Stranos Elementos, storico gruppo Hip-Hop sardo per la prima volta in concerto fuori dall’Isola, per presentare il loro ultimo lavoro “Oro, incenso e Quirra”. L’album, ispirato alla militanza e all’antimilitarismo, è centrato sulla lotta contro le basi militari in Sardegna e ricco di numerose collaborazioni.

– ore 19: proiezione del corto-documentario “Oltre l’aporìa”, realizzato dalla casa di produzioni dal basso Ubrec, in occasione della manifestazione antimilitarista del 28/04/2017 al poligono di Quirra

– ore 20,30: cena di autofinanziamento sarda: “sa malloreddada” – malloreddus al sugo di peperoni e menta

– ore 22: concerto degli Stranos Elementos

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Stranos Elementos: “Oro, Incenso e Quirra” live

Qualchemartedì: ChiAmami Grassa

MARTEDI’ 7 NOVEMBRE’017 dalle 19

> > > Foto della serata: qui

Qualchemartedì… ma alla fine pure gli altri, più o meno. A Vag61, per tenere insieme libera socialità e progetti, percorsi e immaginari da condividere e sostenere! [info]

Vi aspettiamo dalle 18 con l’aperitivo e poi la cena sociale!

Questa settimana > ChiAmami Grassa. Reading di poesie e dibattito sulla grassofobia, a cura del collettivo Mujeres Libres

Scaletta:

– ore 19,30: reading poesie, dibattito su grassofobia, scambio di esperienze personali
ore 21: cena

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Qualchemartedì: ChiAmami Grassa

17 – Russa o non russa è la Rivoluzione!

VENERDI’ 3 NOVEMBRE’017 alle 19

> > > Foto della serata: qui

Una intera serata sulla rivoluzione bolscevica, con il sorriso sulle labbra, a cura del CentroDoc “Francesco Lorusso – Carlo Giuliani”. Troverete: una mostra di manifesti rivoluzionari sovietici, una mostra fotografica sulle falci e i martelli, una cena con verdure dalla Siberia, immagini, filmati, musiche e parole del ’17.

Un tourbillon socio/musical/politico con il gruppo di attrici e attori resistenti del Vag61. Il duo “Thanks, Pluto” (con David Sarnelli fisarmonica e Margherita Valtorta voce) si occuperà delle canzoni di lotta, Claudio Cadei ci sarà col suo violino. Fiorenzo Fiorito leggerà Majakovskij. Saranno proposte suggestioni del tipo: la cuoca di Lenin, la Stella Rossa di Bogdanov, la Varsavianka di Scalzone, la favola della falce e martello.

Della serie: quando la bandiera rossa non sventolava solo sulla spiaggia per indicare che il mare è mosso e le onde sono alte…

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su 17 – Russa o non russa è la Rivoluzione!

La vostra rigenerazione è cemento e speculazione!

Oggi pomeriggio c’è stato un bel presidio comunicativo accanto all’area ex-Atc in via Libia, dove dovrebbe sorgere l’ennesimo supermercato in città.

Come Comitato BECCO abbiamo lanciato questo appuntamento per informare il quartiere e le persone che lo vivono su questo progetto di cementificazione.

Grazie alle numerose persone che sono passate dal presidio, firmato la petizione e che hanno espresso solidarietà alla mobilitazione e contrarietà alla nascita di un supermercato in Cirenaica!

“La vostra rigenerazione è cemento e speculazione!”. Al prossimo appuntamento!

Comitato B.E.C.C.O (Bologna Est Contro il Cemento e per l’Ossigeno)

> > > Altre foto: qui / Articolo su Zic.it

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su La vostra rigenerazione è cemento e speculazione!

Presentazione del libro “Giorni che valgono anni”

VENERDI’ 20 OTTOBRE’017 alle 20

> > > Video della presentazione: qui

 

– alle 20: cena sociale

– alle 21: presentazione del libro “Giorni che valgono anni”, con l’autore Vincenzo Miliucci

Scrive Miliucci: “A 40 anni di distanza dal ’77, la memoria autentica sugli anni Settanta permane attuale, utile e curiosa agli occhi delle nuove generazioni: segno che il marxiano ‘fantasma (comunista) che si aggira…’ non ha trovato alloggio e mantiene presente la prospettiva rivoluzionaria”.

Posted in Archivio iniziative, Archivio video, Home | Commenti disabilitati su Presentazione del libro “Giorni che valgono anni”

Un autunno di Resistenze in Cirenaica con Amedeo Ricucci

VENERDI’ 13 OTTOBRE’017 alle 19,30

> > > Foto della serata: qui // Video: qui

Torna Resistenze in Cirenaica con una serata dedicata alla Libia con Amedeo Ricucci, Wu Ming, Michele Pompei, Bhutan Clan:

– ore 19,30: reading sonorizzato – Canto di al-‘Aqila

– ore 20: cena di autofinanziamento

– ore 21: proiezione “L’imbroglio – La tratta dei migranti in Libia”, con l’autore Amedeo Ricucci, inviato del Tg1

Cose che non si vedono spesso, così scriveva il Post a proposito del reportage di Amedeo Ricucci per il TG1. Cose che non si riescono a vedere spesso, aggiungiamo noi. Infatti se seguite il link del Post al sito della RAI non vedrete un bel niente. Provate a cercare L’imbroglio – la tratta dei migranti là fuori e scoprirete che non è facilissimo trovarlo. Eppure è un servizio fatto per la TV pubblica, un servizio di quelli come non se ne vedevano da tempo e come, forse, non se ne vedranno per molto altro tempo. Troppi nervi scoperti, troppi interessi in ballo, troppi italiani “brava gente” coinvolti… Il 13 ottobre alle 21, Ricucci sarà ospite di Resistenze in Cirenaica in compagnia di Michele Pompei per presentare il suo lavoro che poi verrà proiettato in quel del VAG dopo cena. Prima il Bhutan Clan e Wu Ming 1 calcheranno le assi del palco per il reading sonorizzato del Canto di al’-Aqila.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Un autunno di Resistenze in Cirenaica con Amedeo Ricucci

Presentazione di “Ma chi ha detto che non c’è” di Gianfranco Manfredi

VENERDI’ 6 OTTOBRE’017 dalle 18,30

> > > Foto della serata: qui // Video: su Zic.it

– alle 18,30: aperitivo e inaugurazione della mostra fotografica di Michele Lapini “Ribelli senza tempo, volti del ’77 con qualche anno di più”

– alle 20: cena sociale di autofinanziamento

– alle 21,15: presentazione del libro “Ma chi ha detto che non c’è. 1977 l’anno del big bang” (Ed. Agenzia X) con l’autore Gianfranco Manfredi, Marco Philopat di Agenzia X, la critica letteraria Silvia Albertazzi e alcuni ragazzi che nel ’77 non erano nati.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Presentazione di “Ma chi ha detto che non c’è” di Gianfranco Manfredi

Via Libia, il Comune balbetta… noi no: basta cemento!

MARTEDI’ 3 OTTOBRE’017 alle 19 @ MERCATO CAMPIAPERTI

Perchè in via Libia deve sorgere un altro supermercato? Domanda semplice semplice, ma nessuno tra assessori, consiglieri del Pd o tecnici del Comune è stato in grado di spiegarlo, ieri sera, in occasione del Consiglio di Quartiere aperto dedicato al comparto ex Atc. Un’assemblea affollata e vivace nel corso della quale tantissime/i cittadine/i hanno ribadito un chiaro NO all’ennesimo intervento di speculazione e cementificazione. L’amministrazione, nei casi migliori, ha risposto con interventi inconsistenti e continuamente contraddittori. Nei casi peggiori c’ha messo delll’arroganza: eh no, capogruppo Mazzanti, è troppo comodo liquidare
il dissenso che sta aumentando nel quartiere come “solo chiacchiere”, perchè non tutto è un congresso del Pd… Di certo non finisce qui: invitiamo chi ancora non l’ha fatto a firmare la petizione e a partecipare alle prossime iniziative che il Comitato Bologna Est
contro il Cemento e per l’Ossigeno (B.E.C.C.O.) metterà in campo. Stop speculazione, per una vera rigenerazione!

Ci vediamo per una nuova assemblea martedì 3 ottobre alle h19 al mercato biologico di CampiAperti (via Paolo Fabbri 112).

Comitato B.E.C.C.O. (Bologna Est Contro il Cemento e per l’Ossigeno)

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Via Libia, il Comune balbetta… noi no: basta cemento!

No al nuovo supermercato in Cirenaica: andiamo a dirlo all’amministrazione!

GIOVEDI’ 28 SETTEMBRE’017 alle 20
@ centro sociale SCIPIONE DAL FERRO, via SANTE VINCENZI 50

> > > Articolo e foto su Zic.it

Venerdì 22 settembre si è svolta una nuova assemblea pubblica per
decidere come portare avanti la campagna contro la costruzione
dell’ennesimo supermercato per la Cirenaica e le aree limitrofe, che secondo le intenzioni dei privati coinvolti (la ditta costruttrice e
la catena multinazionale Lidl) dovrebbe sorgere nel comparto ex Atc di via Libia: una speculazione urbanistica che porterà più consumo di suolo, più traffico e più inquinamento, riducendo le già scarse
previsioni di verde inserite nel progetto originario.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su No al nuovo supermercato in Cirenaica: andiamo a dirlo all’amministrazione!

Contro il “bus dell’odio” – Bologna plurale laica antifascista

MERCOLEDI’ 27 E GIOVEDI’ 28 SETTEMBRE’017

Ci mancava il “bus dell’odio”! Alcune ormai tristemente note associazioni di integralisti cattolici hanno annunciato che un autobus arancione girerà l’Italia portando l’ennesimo messaggio violento e discriminatorio sotto la maschera di un’apparente ovvietà: “I bambini sono maschi e le bambine sono femmine. La natura non si sceglie”. E’ evidente propaganda ad un modello sociale stereotipato in cui “maschi” e “femmine” sono gli unici legittimi detentori di identità riconosciute, con rispettivi ruoli definiti, immutabili e gerarchici, perché “naturali”. Niente può esistere fuori da un rigido binarismo di genere, le differenze vanno annullate. Questa, è noto, costituisce la radice di ogni fascismo.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Contro il “bus dell’odio” – Bologna plurale laica antifascista