Prima presentazione di “Tosti e giusti”

VENERDI’ 13 APRILE’018 alle 20

> > > Il video della serata: qui // foto: 123

Nell’ambito delle iniziative “Cirenaica antifascista” e del percorso di avvicinamento al corteo cittadino del 25 aprile

– alle 20: cena sociale: pasta di montagna con salsiccia clandestina // trofie al pesto selvatico (vegan) // cotolette alla beretta rossa e patate al forno

– alle 21: presentazione del libro di Valerio Monteventi “Tosti e giusti. Storie di coraggio, antifascismo e Resistenza” (edizioni Pendragon). Ragazze e ragazzi che, durante la guerra di Liberazione, fecero una scelta di campo e decisero di combattere il fascismo, senza mai cedere alle sue prepotenze. Con le loro gesta dimostrarono che nella vita si può e si deve osare, anche quando tutto sembra perduto.

– a seguire: letture e canzoni partigiane con Chiara Di Stefano, Riccardo Tabilio, Marco Tabilio, Erika Cavina, Claudia Grazioli e Sergio Deggiovanni

– durante la serata: esposizione della mostra “Bologna, città medaglia d’oro alla Resistenza”, a cura dell’Archivio Storico di Bologna

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Prima presentazione di “Tosti e giusti”

L’autogestione prende spazio, avanti Crash!

Salutiamo con gioia la nuova occupazione del Laboratorio Crash in via Don Fiammelli! Per l’undicesima volta i progetti e le attività di Crash trovano una casa, rispondendo così al triste sgombero d’agosto. Per l’undicesima volta Crash ridà vita ad uno spazio abbandonato, per di più in questo caso svelando in tutta la loro disastrosa evidenza
gli effetti prodotti sul territorio della speculazione delle banche. Mentre la politica straparla di degrado e presunte rigenerazioni, un grande immobile inutilizzato esce dall’oblio solo grazie alla determinazione di chi rende viva questa città praticando autorganizzazione, autogestione e autoproduzione. E’ giusto, è necessario, che il Laboratorio Crash possa portare avanti questa nuova avventura in via Don Fiammelli scrivendo un nuovo capitolo di una lunga storia. Gli spazi bianchi della città ancora una volta si riempiono con la cultura, la socialità, la solidarietà e l’iniziativa politica di chi lotta e sogna!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su L’autogestione prende spazio, avanti Crash!

No Tav! Ancora una volta si parte e si torna insieme

L’undici aprile prossimo la Corte di Cassazione emetterà la sentenza definitiva sul maxi processo notav, dopo la condanna in appello di 38 compagni e compagne per la resistenza allo sgombero della ‘Libera Repubblica della Maddalena’ del 27 giugno 2011, e l’assedio al cantiere di Chiomonte del 3 luglio successivo. La Cassazione metterà dunque fine ad un processo surreale, che ha escluso dal dibattimento le testimonianze sulle violenze poliziesche, sui manifestanti feriti, sulle migliaia di lacrimogeni (4627, sparati spesso ad altezza d’uomo), sull’uso dei gas CS, considerati arma chimica in caso di guerra, ma usati tranquillamente sui manifestanti in tempo di ‘pace’. La Cassazione metterà fine ad un processo durante il quale si è assistito ad un completo ribaltamento della realtà, al sabotaggio del diritto alla difesa, alla negazione del valore morale e sociale della lotta.

Oggi che quel valore è ancora più evidente – visto che persino la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha riconosciuto l’infondatezza dei presupposti del TAV Torino/Lione – 38 compagni e compagne rischiano ancora condanne pesanti e il pagamento di provisionali e risarcimenti altissimi, alla fine di un processo che è un monito intimidatorio non solo verso la Val di Susa, ma verso chiunque lotti per difendere il proprio territorio dalle speculazioni.

Per questo motivo, in chiusura della tre giorni “Una montagna di libri nei territori che resistono”, l’assemblea tenutasi al Vag61 di Bologna il 25 marzo 2018 aderisce all’appello alla solidarietà lanciato dal movimento No Tav. I collettivi e i movimenti presenti si impegnano a dimostrare per l’undici aprile la propria vicinanza agli imputati attraverso iniziative nei propri territori o con l’adesione al presidio a Roma di fronte alla Corte di Cassazione.

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su No Tav! Ancora una volta si parte e si torna insieme

Una montagna di libri nei territori che resistono: i VIDEO degli incontri e delle presentazioni

Pubblichiamo in questa pagina (se sei nella home: clicca su Continue reading) i video degli incontri e delle presentazioni che si sono svolte a Vag61 nell’ambito della tre giorni Una montagna di libri nei territori che resistono (23-24-25 marzo 2018), organizzata in collaborazione tra Movimento NoTav, Carmilla Online, Vag61 e Associazione Bianca Guidetti Serra.

Continue reading

Posted in Archivio video, Home | Commenti disabilitati su Una montagna di libri nei territori che resistono: i VIDEO degli incontri e delle presentazioni

Cirenaica Antifascista!

Tante iniziative nella Cirenaica Antifascista verso e oltre il 25 aprile! Vag61 insieme al CentroDoc “F. Lorusso e C. Giuliani”, Palestra Popolare Vag61 e Resistenze in Cirenaica.

Save the date!

Posted in Calendario, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Cirenaica Antifascista!

Una montagna di libri nei territori che resistono

VENERDI’23 – SABATO 24 – DOMENICA 25 MARZO’018

> > > I video degli incontri e delle presentazioni: qui

> > > Le foto delle tre giornate: qui

> > > Su Zic.it: “Dieci anni di Zic.it, quindici anni di Carmilla Online” (audio)

Movimento NoTav, Carmilla Online, Vag61 e Ass. Bianca Guidetti Serra presentano:

“Una montagna di libri nei territori che resistono”
Tre giorni di incontri, presentazioni, proiezioni, cene sociali, musica

Nell’ambito delle iniziative “Cirenaica antifascista” e del percorso di avvicinamento al corteo cittadino del 25 aprile

VENERDI’ 23 MARZO

– dalle 20*: saluti di apertura della tre giorni // cena sociale, proiezione del video “Notre Dame des Landes, Zone a Défendre. Appunti di viaggio” e incontro con gli autori // presentazione del libro del Collettivo Mauvaise Troupe “Contrade. Storie di Zad e di No Tav”, con Daniele Pepino e Sandro Moiso // presentazione del libro “La Colère et la Joie. Le Monde des Grands Projets et ses ennemis”, di e con Serge Quadruppani

– ore 23:
“Dérives Urbaines” in concerto – rap da Lille (Francia)

(*) L’orario di inizio è stato posticipato rispetto a quello iniziale in modo da permettere la partecipazione di organizzatori, relatori e avventori alla manifestazione #GlobalActionForAfrin

SABATO 24 MARZO

– ore 15: presentazione di “Noi no forzati fossili” di Trancemedia.eu. Incontro con gli autori, con i collettivi Alta Pressione (Bologna), Altrementi (Sulmona) e con il movimento No Tap // presentazione del libro “Tanto non la fanno. Racconti No Tap” e incontro con l’autrice Serena Fiorentino // presentazione di “Malamente, rivista di lotta e di critica del territorio”

– ore 17: presentazione di “Stop al panico. Difesa Legale. Note per una maggiore consapevolezza”, con l’Associazione di Mutuo Soccorso per il diritto di espressione e l’Associazione Bianca Guidetti Serra

– ore 18: “Dieci anni di Zic.it, quindici anni di Carmilla Online”. Conversazione su informazione e produzioni culturali autogestite e indipendenti. Con Valerio Evangelisti e Valerio Monteventi

– ore 20: cena sociale

– ore 22: “Les Touches Louches” in concerto – popular swing da Bologna

DOMENICA 25 MARZO

ore 10,30: tavola rotonda sulla devastazione dei territori e movimenti di lotta

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Una montagna di libri nei territori che resistono

Manifestazione #GlobalActionForAfrin

VENERDI’ 23 MARZO’018 alle 17,30 @ PIAZZA NETTUNO

> > > Articolo con foto sulla manifestazione: qui


Invitiamo tutte e tutti a scendere in piazza per il popolo curdo contro l’aggressione della Turchia

Invitiamo tutte e tutti a scendere in piazza per difendere Afrin, per difendere la rivoluzione delle donne, per il Confederalismo Democratico

Aderiamo all’appello internazionale lanciato dalle compagne e dai compagni curdi per scendere nelle piazze di tutto il mondo in solidarietà ad Afrin:

Il 20 di gennaio è iniziata l’invasione del cantone di Afrin. Questo territorio, collocato nella parte occidentale della Federazione Democratica della Siria del Nord, è stato bombardato senza pietà da cacciabombardieri, artiglieria e ogni tipo di armamentario moderno che porta il marchio della Nato. L’esercito Turco, al fine di non sporcarsi le mani e cancellare il numero di morti dalle sue statistiche, sta conducendo l’attacco servendosi di milizie jihadiste.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Manifestazione #GlobalActionForAfrin

Fermiamo il massacro ad Afrin

LUNEDI’ 12 MARZO’018 alle 18 @ PIAZZA NETTUNO

> > > Articolo con foto, audio e video della manifestazione: su Zic.it


Fermiamo il massacro delle donne e del popolo curdo e siriano ad Afrin

Nelle ultime ore la situazione ad Afrin si è fatta più critica: l’esercito turco invasore e le bande jihadiste sue alleate si sono avvicinate alla città da diversi lati.

Sono a 2,5 km di distanza e minacciano direttamente la città.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Fermiamo il massacro ad Afrin

Bologna ’77: non abbiamo dimenticato

VENERDI’ 9 e DOMENICA 11 MARZO’018

> > > Le foto della sala di consultazione del CentroDoc: su Zic.it

> > > Le foto dell’inaugurazione della sala di consultazione e dell’Osteria: 12

> > > Articolo e foto della commemorazione in via Mascarella: su Zic.it

Venerdì 9 marzo iniziative a Vag61 a cura del Centro di documentazione dei movimenti “Francesco Lorusso – Carlo Giuliani” e domenica 11 marzo come tutti gli anni saremo davanti alla lapide di via Mascarella a ricordare Francesco. Quest’anno saranno presenti Haidi e Giuliano Giuliani. Leggi il comunicato in coda al programma.

VENERDI’ 9 MARZO

– alle 17: inaugurazione della sala di consultazione del Centro di documentazione dei movimenti “F.Lorusso-C.Giuliani”, contenente gli archivi del Fondo Roberto Roversi e del Fondo Roberto Di Marco. La sala sarà dedicata a Francesco “Franz” Lo Duca, un compagno del ’77 che, nel corso della sua vita, ha partecipato attivamente a tante stagioni dei movimenti. Franz è stato uno dei fondatori del Centro di Documentazione.

– alle 19: apertura della mostra “Il 77 bolognese attraverso le sue immagini e i suoi giornali”

– alle 20: “Il futuro del movimento è come il jazz: meglio l’improvvisazione del dogmatismo”. Tirare tardi in un’Osteria Settantasettina. Si andrà di “Pierino”, “Spaghetti al tonno del fuori-sede” e “Coca Buton”. Tra Canzoni di lotta, cantate a squarciagola, letture e poesie, verranno spacciati i mitici “panini scraus”.

DOMENICA 11 MARZO

– alle 9,30: come tutti gli anni saremo davanti alla lapide di via Mascarella a ricordare Francesco. Quest’anno saranno presenti Haidi e Giuliano Giuliani.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Bologna ’77: non abbiamo dimenticato

“ZERO IN CONDOTTA”, il libro su dieci anni di movimenti a Bologna e di Zic.it

ZERO IN CONDOTTA è il libro su dieci anni (2007/2017) di movimenti a Bologna attraverso le pagine di Zic.it – Quotidiano on line autogestito. Ed è il libro su dieci anni di Zic.it vissuti lungo le pagine scritte, giorno dopo giorno, dai movimenti: info e introduzione.

ZERO IN CONDOTTA è una cassetta degli attrezzi per ragionare sull’autorganizzazione e sull’autogestione dell’informazione.

ZERO IN CONDOTTA è una produzione indipendente curata dalla redazione di Zic.it, con prefazione di Valerio Evangelisti.

ZERO IN CONDOTTA è un’opera pubblicata sotto licenza “Creative Common Attribution-Non-Commercial-ShareAlike 4.0 International” (CC BY-NC-SA 4.0).

ZERO IN CONDOTTA è in distribuzione anche attraverso la libreria on-demand OpenDDB: prenota/acquista una copia del libro e sostieni le produzioni multimediali indipendenti.

ZERO IN CONDOTTA è disponibile a partire dal 2 marzo 2018, data della prima presentazione pubblica del libro a Vag61 – Spazio libero autogestito, in via Paolo Fabbri 110: il programma della serata.

ZERO IN CONDOTTA anche nel prendere forma con carta e inchiostro è un fronte di lotta, una voce libera e insubordinata.

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su “ZERO IN CONDOTTA”, il libro su dieci anni di movimenti a Bologna e di Zic.it

Prima presentazione del libro “ZERO IN CONDOTTA” + Mirco Menna in concerto

VENERDI’ 2 MARZO’018 dalle 18

> > > Foto e audio della serata: su Zic.it

A Vag61 la prima presentazione di “ZERO IN CONDOTTA”, il libro su dieci anni di movimenti a Bologna e di Zic.it [info]

Con una raccolta di appunti sull’informazione autogestita oggi e la prefazione di Valerio Evangelisti. Una produzione indipendente in Creative Commons, disponibile anche su OpenDDB: prenota/acquista una copia e sostieni le produzioni multimediali indipendenti.

> Programma della serata:

– ore 18: proiezione di “Zero de conduite”, film del 1933 diretto da Jean Vigo – 45′

– ore 19: aperitivo e cena sociale

– ore 21: presentazione del libro “Zero in Condotta”

– ore 22,30: concerto di Mirco Menna (ex Parto delle Nuvole Pesanti) per la
prima data bolognese della presentazione del nuovo progetto musicale “Il Senno del Pop”. Con: Camilla Missio (basso), Maurizio Piancastelli (tromba), Roberto Rossi (percussioni) e Massimo Tagliata (fisarmonica e tastiere)

– durante la serata sarà allestita la mostra fotografica “Bologna in movimento: dieci anni nelle immagini di Zic.it”

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Prima presentazione del libro “ZERO IN CONDOTTA” + Mirco Menna in concerto

Contro il bus dell’odio 2: il ritorno

LUNEDI’ 26 FEBBRAIO’018 alle 12 in PIAZZA MALPIGHI

> > > Articolo e foto su Zic.it

In vista della campagna elettorale i cattofascisti di ripartono con il loro bus dell’odio per ribadire il loro delirio sull’ideologia gender. Questo in un quadro, lo ricordiamo, di lotta quotidiana che si sta combattendo nelle scuole di Bologna e di tutta Italia per portare attività e progetti di educazione alle differenze contro il loro tentativo continuo di ostruzionismo.

Dopo appena 5 mesi dall’ultima ‘visita’, torneranno a Bologna lunedì 26 febbraio. Cerchiamo di dare di nuovo un segnale del fatto che loro, come tutti i fascisti, non sono graditi nella nostra città e ai loro messaggi di discriminazione sapremo ancora rispondere con un’idea di società aperta, plurale, colorata e antifascista. Cerchiamo di essere quella moltitudine variegata, ironica, incazzata che siamo stat* lo scorso settembre, senza cadere nelle loro becere provocazioni.

FUORI I (CATTO)FASCISTI DALLE NOSTRE PIAZZE,
DALLE NOSTRE STRADE, DALLE NOSTRE SCUOLE!

STOP agli integralisti cattolici e ai neofascisti

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Contro il bus dell’odio 2: il ritorno

Solidarietà al CSA Magazzino 47 di Brescia

Apprendiamo con rabbia quando accaduto la scorsa notte a Brescia, dove alcuni spazi del centro sociale Magazzino 47 sono stati dati alle fiamme a seguito di un vero e proprio attentato di matrice fascista. Sono stati presi di mira i locali che ospitano la libreria, segno evidente della barbarie di questi soggetti che vorrebbero mettere a tacere le espressioni di controcultura e di autoproduzione critica.

Un atto vile e intimidatorio che di certo troverà una pronta e determinata risposta, costruita come sempre sui principi dell’antifascismo e dell’autorganizzazione. Esprimiamo la più sentita vicinanza e solidarietà alle compagne e ai compagni del CSA Magazzino 47.

Di seguito riportiamo il comunicato del CSA Magazzino 47.

Vag61 – Spazio libero autogestito

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Solidarietà al CSA Magazzino 47 di Brescia

L’antifascismo è una cosa seria e Bologna è antifascista

Il comunicato di Vag61 – Spazio libero autogestito, Resistenze in Cirenaica, Palestra popolare Vag61, Centro di documentazione dei movimenti “F.Lorusso-C.Giuliani”, Comitato B.E.C.C.O. (Bologna Est Contro il Cemento e per l’Ossigeno) e Alchemilla GAS sulla giornata antifascista di venerdì 16 febbraio

Non sarà facile dimenticare la straordinaria giornata di ieri, una lunga giornata di resistenza antifascista. In tanti e tante avevamo detto che non avremmo assistito con indifferenza alla provocazione dei neofascisti di Forza Nuova, al loro odio e ai loro proclami razzisti e autoritari. E così è stato. Nell’arco della giornata Bologna è stata attraversata da migliaia di antifascisti e antifasciste che con gioia e determinazione hanno dimostrato che lo slogan “fiducia nello stato non ne abbiamo, l’antifascismo è nostro e non lo deleghiamo” è realtà, concreta e tangibile. Se le istituzioni autorizzano i comizi di Forza Nuova, Bologna ha ribadito ancora una volta che i fascisti non li vuole.

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su L’antifascismo è una cosa seria e Bologna è antifascista

Partigiani africani a Macerata – con Wu Ming 2 e Matteo Petracci

VENERDI’ 16 FEBBRAIO’018 alle 21,30

> > > Le foto della serata: qui

Serata a cura di Resistenze in Cirenaica

– ore 21,30: Wu Ming 2 insieme a Matteo Petracci racconteranno la storia del “Battaglione Mario”, partigiani africani a Macerata

Nel maceratese, fin dai primi giorni dopo l’Armistizio, fu attivo il battaglione «Mario», una delle formazioni partigiane più multietniche della Resistenza italiana. Comprendeva inglesi, francesi, polacchi, boemi, jugoslavi, sovietici, etiopi, somali ed eritrei.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Partigiani africani a Macerata – con Wu Ming 2 e Matteo Petracci

Antifascist* sempre, sabato tutti e tutte a Macerata!

>>> Leggi su Zic.it: Macerata / Movimenti in piazza contro fascismo e razzismo, la risposta è “storica” [foto]

Dopo l’attacco fascista a colpi d’arma da fuoco contro migranti a Macerata, è necessario dare una risposta forte e chiara. L’antifascismo è una pratica quotidiana che tutte e tutti dobbiamo portare avanti nei territori, contrastando quei fenomeni razzisti e xenofobi che si manifestano sia nelle aggressioni, sia nelle politiche discriminatorie del governo e delle amministrazioni comunali. C’è chi soffia sul fuoco della paura e chi invece vorrebbe rispondere con il silenzio, lasciando però mano libera ai neofascisti di fare passerelle proprio in quelle strade dove si è sfiorata una strage in nome dell’intolleranza. Di fronte a tutto questo non si può indietreggiare o rimanere indifferenti. Per questo saremo sabato a Macerata, a fianco delle vittime dell’attacco fascista e contro ogni rigurgito razzista e xenofobo, a Macerata e ovunque!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Antifascist* sempre, sabato tutti e tutte a Macerata!

Corteo nazionale contro il regime di Erdoğan e i bombardamenti su Afrin [info bus]

SABATO 17 FEBBRAIO’018 alle 14 @ ROMA
Partenza bus ore 7,30 dall’autostazione di Bologna

Nel 2002 il Mein Kampf di Hitler era terzo nelle classifiche dei libri più letti in Turchia proprio quando era stato appena eletto Recep Tayyip Erdoğan, leader del partito della destra islamica AKP. Nel 2016 il premier Erdoğan citava proprio Hitler fra i modelli di presidenzialismo a cui era ispirata la sua «politica». Con l’appoggio politico ed economico delle istituzioni europee, in questi anni il governo fascista di Erdoğan si è reso responsabile di arresti di massa, pestaggi, violazioni dei diritti umani, torture, rappresaglie e stragi contro civili in Kurdistan. Nel contempo, il governo turco ha chiuso giornali e siti internet, mandato in carcere i giornalisti scomodi, intimidito chiunque si sia azzardato a esprimere il minimo dissenso.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Corteo nazionale contro il regime di Erdoğan e i bombardamenti su Afrin [info bus]

Oltre le frontiere, mai più lager etnici!

Keita ha 18 anni, si è messo in cammino dalla Guinea quando ne aveva appena 14. Ieri sera ha partecipato alla presentazione di “Disegni dalla frontiera” con Francesco Piobbichi. “Meglio tentare e morire che restare”, dice Keita. Un fiume in piena. La sua storia, le sue lacrime, dicono sulla frontiera – su ogni frontiera – più di quanto possano fare mille libri. Keita parla di violenza, razzismo, reclusione, tortura. E parla di riscatto e libertà. “L’Africa è la culla dell’umanità e quindi siamo, siete, tutti africani. L’Africa è il futuro del nostro secolo, dobbiamo tutti combattere per liberarla dalla dominazione e dallo sfruttamento colonialista. O perderemo tutti, come essere umani”. Oggi a Macerata un essere umano che ha già perso, ex candidato della Lega nord, ha sparato ferendo sei africani. Ora c’è chi si indigna per convenienza, chi sminuisce, perfino chi giustifica e non smette di incitare all’odio. Uno schifoso rumore di fondo che, semmai ce ne fosse bisogno, rende ancora più nitide, urgenti e infrangibili le parole di Keita. Parole che servono. Anche a Bologna. Oltre le frontiere, mai più lager etnici!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Oltre le frontiere, mai più lager etnici!

Presidio contro l’invasione turca del Rojava

SABATO 27 GENNAIO’018 ORE 11 @ PIAZZA MAGGIORE

> > > L’articolo su Zic.it: “A fianco della resistenza di Afrin (audio)”

Aderiamo all’appello di Ya Basta, Tpo e Làbas per manifestare contro l’attacco di Erdogan al cantone curdo e a sostegno dei rivoluzionari. Ricordiamo inoltre l’iniziativa di venerdì sera in via Paolo Fabbri 110: “Rojava, una democrazia senza stato” con Paolo Pachino e Daniele Barbieri.

Vag61 – Spazio libero autogestito

Fermiamo i bombardamenti turchi su Afrin!

In queste ore le tensioni in medio oriente, ed in Siria in particolare, si sono riaccese. Dopo sette anni di guerra feroce e brutale, il conflitto non accenna a fermarsi. La recente invasione della Turchia nel cantone di Afrin del Rojava (Siria del nord), in un momento in cui le trattative di pace si erano avviate, riporta instabilità nel territorio. Ma quali sono le reali cause dietro questo scellerato attacco?

Afrin, assieme a Kobane e Jazira, è uno dei tre cantoni del Rojava, una zona in cui dal 2012 i kurdi costruiscono un progetto di democrazia radicale, basato sull’autogoverno per realizzare l’uguaglianza e la piena giustizia sociale in quei territori.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Presidio contro l’invasione turca del Rojava

Rojava. Una democrazia senza Stato.

VENERDI’ 26 GENNAIO’018 alle 20 @ VAG61

> > > L’articolo di Zic.it: Racconti di una rivoluzione in atto (audio)

Iniziativa a cura di Vag61 e Nodo sociale antifascista [info]

– ore 20: cena sociale

– ore 21: dibattito con Paolo “Pachino” (di ritorno dal Rojava) e Daniele Barbieri (redattore del blog labottegadelbarbieri.org)

a seguire: djset resistente a cura di Dait1 – funkt soul blues combat folk

Inoltre, sabato mattina alle 11 @ piazza Maggiore presidio contro l’invasione turca del Rojava [info]

Rifacendosi al confederalismo democratico elaborato dal leader curdo Abdullah Öcalan, detenuto in un carcere turco dal 1999, la popolazione del Rojava ha iniziato ad autogovernarsi attraverso una rete di assemblee e consigli in cui vengono decisi aspetti cruciali della vita sociale come l’autodifesa militare e l’amministrazione della giustizia. Questa visione non-statale dell’organizzazione sociale, fortemente influenzata dal municipalismo libertario di Murray Bookchin, si rivela rivoluzionaria anche per il contributo fondamentale delle donne, che partendo dalla critica della disparità uomo/donna sono arrivate a identificare nello Stato il principio organizzatore da abbattere.

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Rojava. Una democrazia senza Stato.

Molestatori e violenti. Fascisti.

Sabato scorso è stata una serata come tante. Una serata in cui molti studenti e studentesse sono rimasti a casa per studiare per gli esami imminenti, mentre molti altri hanno deciso di trascorrere una serata a Vag61 al ritmo della Bologna Calibro 7 Pollici. Una serata come le altre, appunto. Una serata come quelle in cui la corona di fiori in onore dei partigiani in via Bentivogli veniva bruciata, o come quelle in cui scritte inneggianti all’odio per i migranti apparivano sui muri della Cirenaica con tanto di fasci littori a rimarcare ulteriormente l’appartenenza dell’autore. E purtroppo anche sabato sera la Cirenaica è stato teatro di un altro atto di intimidazione fascista: una ragazza che aveva trascorso la serata negli spazi di Vag61, infatti, lungo la strada di ritorno a casa è stata avvicinata da due individui che, dopo aver tentato inizialmente di avvicinarla con complimenti non richiesti, vistisi rifiutati l’hanno costretta con la forza a fermarsi, insultandola ripetutamente perché rea di aver trascorso la serata “in quel posto da comunisti”.

Fortunatamente un’esitazione dei due ha permesso alla ragazza di allontanarsi incolume, ma questo non sminuisce minimamente la gravità di quanto accaduto, soprattutto alla luce degli ormai numerosi episodi a cui purtroppo si è potuto assistere in quartiere, in città e non solo. Come centro sociale Vag61 ribadiamo senza esitazione che non sono tollerabili iniziative e provocazioni fasciste di nessun genere e che continueremo quotidianamente il nostro impegno antifascista e antisessista.

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Molestatori e violenti. Fascisti.

Sul passaggio della Carovana No TAP a Bologna

Dopo il passaggio della Carovana No TAP a Bologna e Minerbio, pubblichiamo di seguito la mozione approvata dall’assemblea pubblica che si è svolta alla sala Casa dell’angelo venerdì 19 gennaio 2018 e il comunicato del Movimento No TAP sulla due giorni.

Inoltre, segnaliamo l’articolo I No Tap a Bologna: “Così Hera finanzia la devastazione dei territori”, pubblicato da Zic.it dopo la conferenza stampa svolta davanti alla multiutility per denunciarne il coinvolgimento nel progetto del gasdotto.

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Sul passaggio della Carovana No TAP a Bologna

Carovana No TAP a Bologna

VENERDI’ 19 GENNAIO’018 alle 20,30 @ Sala CASA DELL’ANGELO
SABATO 20 GENNAIO’018 alle 21 @ TEATRO COMUNALE di MINERBIO

Su Zic.it:  I No Tap a Bologna: “Così Hera finanzia la devastazione dei territori”
Leggi: la mozione approvata dall’assemblea del 19 e il comunicato dei No TAP

Venerdì 19 gennaio alle 20,30 alla sala Casa dell’angelo di via San Mamolo 24 incontro pubblico con il Movimento NO TAP che da anni in Salento si oppone alla realizzazione di TAP (Trans Adriatic Pipeline) e della Rete Adriatica SNAM che coinvolgerà tutta la dorsale appenninica attraversando territori ad elevato rischio sismico.
Interverranno attivisti NoTAP, tra cui il portavoce Gianluca Maggiore, l’ing. Alessandro Manuelli e il prof. Nicola Grasso, docente di diritto costituzionale dell’Università del Salento. L’incontro ha l’obiettivo di informare sulle ragioni della lotta No TAP/SNAM e sui rischi alla salute, alla sicurezza e all’ambiente connessi a tale progetto che coinvolge anche la nostra regione dove è previsto un aumento considerevole del gas stoccato presso l’impianto Stogit\SNAM di Minerbio.

Nella giornata di sabato 20 gennaio la Carovana sarà a Minerbio dove alle ore 21 si svolgerà un incontro pubblico presso il Teatro Comunale, via Roma 2, dove la cittadinanza è invitata a partecipare.

Organizzano:

– Collettivo Altapressione
– Associazione Bianca Guidetti Serra
– COBAS Bologna
– Associazione di Mutuo Soccorso per il diritto di espressione
– Associazione Primo Moroni – Nuova Casa del Popolo di Ponticelli
– Associazione Esposti Amianto
– Circolo Chico Mendez
– Centro per l’Alternativa alla Medicina Francesco Lorusso
– VAG61
– CRASH
– XM24
– TPO
– LABAS

Posted in Calendario, Home | Commenti disabilitati su Carovana No TAP a Bologna

Su la testa! Festival della letteratura antifascista

VENERDI’ 1 – SABATO 2 – DOMENICA 3 DICEMBRE’017

> > > Foto della tre giorni: qui

Su la testa! Festival della letteratura antifascista

Tre giorni di incontri, libri, musica, cibo, socialità, un’assemblea e un convegno

Con Adelmo Cervi, Leonardo Bianchi, Resistenze in Cirenaica, Wu Ming 1, Davide Conti, Valerio Renzi, Maddalena Cammelli, Guido Caldiron, Banda POPolare dell’Emilia rossa, Nodo sociale antifascista e altr*…

SU LA TESTA!

L’Europa dei vincoli finanziari e dei patti di stabilità, oltre ad essere schienata sui diktat dell’ideologia liberista, ha subìto senza battere ciglio i ricatti sul debito pubblico della Banca Centrale Europea e del Fondo Monetario Internazionale. Queste scelte politiche dei governi europei, insieme alla crisi, hanno trascinato interi settori delle popolazioni del vecchio continente verso una disoccupazione di massa e una precarietà generalizzata. Sono state imposte direttive tendenti allo stato sociale minimo, in cui il salario indiretto dei precari e dei lavoratori, sotto forma di diritti esigibili, è stato brutalmente massacrato. I perni dello stato sociale (scuola, edilizia pubblica, assistenza, sanità e previdenza), sono stati demoliti a colpi di piccone.

Il processo di unificazione europea, incentrato sull’unificazione bancaria, con la sua macchina di compressione sociale, ha prodotto un effetto di rigetto e di reazione nazionalistica che ha raggiunto livelli drammatici. Insieme all’Europa finanziaria si è consolidata anche un’Europa fortezza che prima ha alimentato le guerre commerciali e militari, poi ha risposto all’esodo procurato di milioni di persone che fuggivano dalla guerra e dalla fame con lager etnici, muri, fili spinati, respingimenti e annegamenti di massa nel mare Mediterraneo. Da un lato, dunque, si è prodotta un’apertura delle frontiere per i capitali, per le merci e per l’informazione, dall’altro c’è stata una rigorosa chiusura per gli esseri umani.

Marciando sulle peggiori pulsioni della popolazione, vengono agitati lo spauracchio dell’invasione degli stranieri e l’ossessione del pericolo musulmano, utilizzando retoriche populiste, fondate sull’antisemitismo, sulla discriminazione delle minoranze etniche, religiose e sessuali, sul fondamentalismo, sulla guerra alla società multiculturale, sul nazionalismo estremo. Politiche che hanno prodotto una generalizzazione degli stati di paura e di panico, la crescita dell’aggressività razzista, la difesa arrogante del privilegio e il riaffacciarsi sulla scena di raggruppamenti che si ispirano al fascismo e al nazismo. I/le migranti, i/le poveri/e, i/le diversi/e, chi lotta per una diversa qualità della vita e della libera scelta di disporre del proprio corpo, sono i “bersagli”.

Oltre a queste “spiacevoli eredità”, si è aperta anche la diga ad un’ondata di destra che ha abbandonato i tratti marginali dell’estremismo dei gruppi neo-fascisti e neo-nazisti e ha prodotto una nuova generazione di partiti della destra radicale, capaci di condizionare, con numeri e percentuali elettorali, il potere politico in vari paesi, se non addirittura di essere determinanti o di finire a capo di coalizioni governative. Qualunque sia il travestimento di chi alimenta razzismo, antisemitismo e xenofobia, dalla “giacca e cravatta” ai bomber di Forza Nuova, dai fazzoletti verdi dei leghisti alle tartarughe di CasaPound, dalle celebrazioni nostalgiche col saluto romano di Lealtà e Azione ai comitati contro il degrado o contro l’arrivo dei profughi, unica è la strategia: alimentare la paura sociale per fare passare un grande disegno di restaurazione fondato sul ritorno al predominio nazionale, sull’integralismo dell’assoluta libertà del mercato, sull’identità di razza e sul fondamentalismo religioso.

Su questi tratti hanno costruito le loro fortune movimenti e partiti ultranazionalisti. Da questo punto di vista, nazionalismo, xenofobia, paura dei diversi non sono solo tratti identitari delle nuove destre. Sono anche elementi alla base degli indirizzi politico/sociali delle nuove legislazioni securitarie europee di cui il decreto Minniti/Orlando in Italia è la declinazione concreta. E Bologna non fa eccezione, se pensiamo alla recente applicazione da parte del Comune del Daspo urbano introdotto proprio da queste normative: anche nella nostra città si criminalizzano il povero e lo straniero, si agita lo spettro della sicurezza e del “decoro”, si erigono muri anche sotto i portici. Così come non fa eccezione il nostro quartiere, la Cirenaica, se c’è chi pensa di poterne attraversare le strade sfregiando la memoria della Resistenza com’è avvenuto con la lapide partigiana di via Bentivogli.

Per tutte queste ragioni abbiamo deciso di organizzare “Su la testa! Festival della letteratura antifascista”, che dall’1 al 3 dicembre propone tre giorni di incontri, libri, musica, cibo, socialità, un’assemblea e un convegno. Tre giorni per parlare di passato e presente, di nazionalismi e populismi, di cultura e di iniziativa antifascista. Su la testa!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Commenti disabilitati su Su la testa! Festival della letteratura antifascista

Lost in the supermarket

VENERDI’ 24 NOVEMBRE’017 alle 19

> > > Foto della serata: qui

Iniziativa a cura del Comitato BECCO – Bologna Est Contro il Cemento e per l’Ossigeno

Non cambiare stile di vita, basta supermercati!

Sotto il ponte di via Libia vogliono costruire l’ennesimo supermercato. Un incontro tra realtà che si occupano di difesa del territorio contro la speculazione.

– ore 19: aperitivo e cena di autofinanziamento del Comitato BECCO.

Per prenotazioni: nosupermarketincirenaica@gmail.com

– ore 21: storia di un Lidl a Roma est, di alberi abbattuti, di vincoli archeologici e di un quartiere che dice no (proiezioni video a cura di No Cemento a Roma Est)

Ne parliamo con: Comitato No Cemento a Roma Est (Roma), Comitato BECCO (Bologna), Comitato Rigenerazione No Speculazione (Bologna), Wolf Bukowksi

 

Posted in Archivio iniziative, Home | Commenti disabilitati su Lost in the supermarket