Fermento: il corso

DA GIOVEDI’ 21 GENNAIO a GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO’016 alle 20,30

fermBreve workshop di introduzione al vino in sei incontri.

Gli incontri si terranno il giovedì a partire dalle 20,30 a Vag61 – Spazio libero autogestito in via Paolo Fabbri 110.

21/1 Intro. Il vino: che cos’è. Tipi in generale bianco/rosato/rosso, dal freddo/dal sole, fermo/frizzante. Cenni alle vinificazioni. Come si assaggia: occhio, naso, bocca. Con assaggio/confronto di tre vini.

28/1 Il vino bianco. La vinificazione in bianco e le macerazioni. Vitigni aromatici e non. Info sui vini bianchi italiani e zone vinicole. Con assaggi di tre vini di diverse tipologie.

4/2 I vini frizzanti. Metodi di spumantizzazione e confronto. Vini e zone vinicole. Un produttore e i suoi vini frizzanti: Ognibene (colli bolognesi). I rossi frizzanti. Con assaggi di vini di diversa spumantizzazione.

11/2 Il vino rosso. La vinificazione in rosso e in rosato. Vitigni principali. Vini e uvaggi. Un produttore e i suoi vini rossi: Francesconi (colli di Faenza). Con assaggi di tre vini di diverse tipologie.

18/2 Un produttore e i suoi vini. Un produttore parla del suo lavoro e spiega i suoi vitigni e vini: Graziano (Lambrusco grasparossa e altro). Con assaggi dei suoi vini e confronti.

25/2 Un produttore e i suoi vini. Un produttore parla del suo lavoro e spiega i suoi vitigni e vini: Aurora (Marche). Con assaggi dei suoi vini e confronti.

Contributo per ogni incontro, con tre assaggi e piattino (pane, olio, formaggio): 12 euro /// Per l’intero corso: 60 euro

E’ necessario prenotarsi all’indirizzo: infovag61 @ gmail.com

Posted in Calendario, Home | Comments Off on Fermento: il corso

Trash karnival party 2016

SABATO 6 FEBBRAIO’016 alle 22

trTorna il mitiko ed irresistibile

TRASH KARNIVAL PARTY 2016

Cassonetto Crew meets “Il ragazzo col ciuffo” (Vinyl Only)

Una serata all’insegna del trash, revival e canzonette dal peggio che ogni epoca abbia mai concepito.

Drezz kode
I capelli cotonati degli ’80.

Vi si spetta numerose e numerosi.

Ps: David miss you.

SABATO 6 FEBBRAIO 2016

from 22 H to hell.

VAG61 – via Paolo Fabbri 110 Bolograd

Posted in Calendario, Home | Comments Off on Trash karnival party 2016

Marco Rovelli presenta ‘Eravamo come voi’ + Concerto

VENERDI’ 12 FEBBRAIO’016 alle 19

rovelliLo scrittore e musicista Marco Rovelli a Vag61 per presentare i suoi ultimi lavori: il libro “Eravamo come voi. Storie di ragazzi che scelsero di resistere” e l’album “Tutto inizia sempre”.

– ore 19: presentazione del libro

– ore 20.30: cena sociale

– ore 22: concerto

Continue reading

Posted in Calendario, Home | Comments Off on Marco Rovelli presenta ‘Eravamo come voi’ + Concerto

Resistenze in Cirenaica: guerriglia culturale nella periferia est di Bologna

VENERDI’ 22 GENNAIO’o16 dalle 18

>>> Speciale con video + foto + audio su Zic.it

logo RicIl 22 gennaio 2016 ritorna Resistenze in Cirenaica.

Da diversi mesi una brigata di collettivi, associazioni, scrittori, fotografi, registi,  cuochi e varieumanità – rigorosamente al plurale – anima un laboratorio permanente sulle resistenze al rione Cirenaica di Bologna. Resistenze in Cirenaicanasce dalla battaglia di alcune cittadine e cittadini per avere un giardino pubblico in via Barontini. Oggi quel giardino esiste ed è intitolato al ferroviere anarchico Lorenzo Giusti.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Comunicati, Home | Comments Off on Resistenze in Cirenaica: guerriglia culturale nella periferia est di Bologna

Sulle condanne per il 12 ottobre 2011 a Bankitalia: sempre a testa alta la rabbia precaria!

dIl 12 ottobre 2011 eravamo davanti alla sede della Banca d’Italia, con Santa Insolvenza, per rispedire al mittente la lettera con cui la Bce dettava al Governo italiano la ricetta attraverso cui costruire la gabbia dell’austerity, per dire un chiaro no al fatto che precarie e precari dovessero pagare un debito creato da altri. La risposta furono cariche dure e insensate e oggi, in primo grado, la magistratura vorrebbe far pagare il conto di quella giornata di lotta e resistenza con condanne dai tre ai 15 mesi (pene in molti casi perfino più alte di quelle richieste dall’accusa e senza condizionale, anche per chi era al primo processo) nei confronti di 15 manifestanti, con l’aggiunta di un risarcimento nei confronti di alcuni poliziotti (compreso quello già condannato per aver rotto quattro denti, nella stessa occasione, ad una ragazza; sarà un caso?).

A distanza di cinque anni subiamo anche noi il peso di questa reazione scomposta, ma siamo convinti che eravamo quel giorno e che continuiamo ad essere oggi dalla parte giusta. Anche le cronache più recenti, se ce ne fosse bisogno, ancora una volta ci mostrano la violenza del sistema bancario e dei processi di finanziarizzazione. Solidarietà a tutte le persone condannate, sempre a testa alta la rabbia precaria!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on Sulle condanne per il 12 ottobre 2011 a Bankitalia: sempre a testa alta la rabbia precaria!

Presidio nel 25esimo anniversario della strage di via Gobetti

MERCOLEDI’ 23 DICEMBRE’015
ore 12,30 @ PIAZZETTA PASOLINI / ore 14 @ EX FORNACE GALOTTI

> > > Articolo e foto del presidio su Zic.it

gobetti-486x26223 dicembre 1990: i killer della Uno Bianca uccidono in via Gobetti

Sono passati 25 anni dalla strage al campo nomadi dell’ex Fornace
Gallotti, uno degli episodi più truci della Banda dei fratelli Savi.
Una delle date meno ricordate della scia di sangue lasciata dagli ex
poliziotti. “Resistenze in Cirenaica” propone di ricordare le vittime
nei pressi del Cippo all’ex Fornace Galotti.

23 dicembre 1990, dai lanci di agenzia si apprende una tragica notizia: “Assalto al campo nomadi di via Gobetti, alla periferia di Bologna, alle 8.15. Rodolfo Bellinati e Patrizia Della Santina sono rimasti uccisi. Feriti in modo grave: Sara Bellinati, una bambina di appena sei anni e Lerje Lluckaci, 34enne slava. Secondo una prima ricostruzione gli assalitori sarebbero giunti al campo a bordo di due auto, una Fiat Uno bianca ed una Lancia Y10. Dalle auto sono scesi due uomini, a volto scoperto e armati di pistola e mitra. Hanno sparato dagli otto ai quindici colpi, quattro dei quali fatali a Patrizia Della Santina. E’ stato invece un colpo sparato dal mitra ad uccidere Rodolfo Bellinati. Alcuni nomadi testimoniano la presenza nel campo di un uomo con un giubbotto poco prima dell’arrivo delle auto”.

Continue reading

Posted in Calendario, Comunicati, Home | Comments Off on Presidio nel 25esimo anniversario della strage di via Gobetti

Resisteremo una vita in più di voi

SABATO 19 DICEMBRE’015 alle 15 @ PIAZZA DELL’UNITA’

DSC4987-copiaE’ trascorsa poco più di una settimana dall’occupazione di Via Agucchi e dal tentativo di sgombero lampo messo in campo da procura e questura. Sono ancora nitide le immagini del reparto mobile che arriva di corsa e che, con furia cieca, prova a buttare giù il portone a spallate. Non proferiscono parola, i dirigenti responsabili fingono di non avere orecchie. La procura è stata più che mai solerte ad intervenire, la loro legalità prima di tutto. Sembra che si voglia esprimere in tutto e per tutto l’utilizzo del monopolio della forza. Gli occupanti e le occupanti, le famiglie, i bambini salgono ai piani alti e arrivano sul tetto, sono ancora troppo vivi i ricordi drammatici di ciò che si è visto e subito durante lo sgombero all’Ex-Telecom. Purtroppo i timori si tramutano in realtà: ancora una volta uomini armati di caschi, scudi e manganelli irrompono nei corridoi e nelle stanze. Ancora una volta spintonamenti, strattonamenti, persone calpestate e malmenate. Ancora una volta manganelli sulle teste di chi è accorso sul posto in solidarietà e supporto. Sul tetto ci sono almeno una settantina di occupanti. Urlano slogan, battono sulle ringhiere, resistono.

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Tagged , , , , | Comments Off on Resisteremo una vita in più di voi

Charla con Omar Garcìa

DOMENICA 13 DICEMBRE’015 alle 19,30

> > > Audio e video della serata su Zic.it

Serata a cura di Bologna per Ayotzinapa

omCome molti sanno, il 26 Settembre del 2014, ad Iguala, nello stato messicano di Guerrero, 43 studenti della Escuela Normal Rural “Isidro Burgos” di Ayotzinapa venivano fatti sparire, desaparecer, e altri 3 di loro venivano uccisi, dopo aver ‘requisito’ degli autobus che avrebbero utilizzato per recarsi ad una manifestazione politica a Città del Messico.
La versione ufficiale dei fatti, fornita dal governo, afferma che i ragazzi, sequestrati da una fazione deviata della polizia municipale di Iguala, sarebbero stati consegnati al narco-cartello dei “Guerreros Unidos”, che dopo averli uccisi avrebbe bruciato i loro corpi in una discarica. Questa versione è stata fermamente smentita fin da subito dai compagni sopravvissuti e dai familiari, i quali non hanno mai accettato questa “verità storica”, così piena di lacune, rapidamente formulata solo per chiudere la questione. Da subito hanno denunciato il coinvolgimento della polizia municipale, della polizia federale e dell’esercito, nella sparizione forzata degli studenti.

Continue reading

Posted in Archivio iniziative, Home | Comments Off on Charla con Omar Garcìa

Via Agucchi: il pastone alla bolognese

agIn questi giorni, negli uffici di Palazzo d’Accursio e di Piazza Liber
Paradisus, circola, tra i dipendenti comunali, una diffusa
preoccupazione per un’inquietante epidemia: diverse decine di specchi risulterebbero rotti, soprattutto nei bagni, ma non solo. Una vera e propria strage di cui sarebbero responsabili sindaco e assessori. Secondo la vox populi, infatti, ogni volta che un membro della giunta mette la sua faccia davanti a una superficie riflettente, questa si vergogna così tanto per lui o per lei e va completamente in frantumi. Le ragioni di questa vergogna starebbero, in primo luogo, nell’assoluta incapacità, certificata in tanti anni di cattivo governo, di trovare soluzioni adeguate al problema abitativo che, a causa della crisi, si è fatto molto più grave di quello che già fosse in precedenza.

Continue reading

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on Via Agucchi: il pastone alla bolognese

Wu Ming presenta “L’invisibile ovunque” + reading/concerto Wu Ming Contingent

VENERDI’ 11 DICEMBRE’012 alle 20

> > > Foto della serata qui, altre immagini e audio su Giap

wu

ore 20 cena di autofinanziamento

ore 21 Wu Ming presenta il nuovo libro “L’invisibile ovunque” (Einaudi Stile Libero, 2015)

ore 22,30 il Wu Ming Contingent esegue dal vivo “Schegge di Shrapnel”, reading / concerto tratto dai materiali di lavoro del libro

Wu Ming 2: voce recitante
Wu Ming 5: chitarre
Yu Guerra: basso e voce
Cesare Ferioli: batteria

“Schegge di Shrapnel” verrà pubblicato da Woodworm nella seconda metà di dicembre.

In collaborazione con Modo Infoshop

Posted in Calendario, Home | Comments Off on Wu Ming presenta “L’invisibile ovunque” + reading/concerto Wu Ming Contingent

Presentazione di “Fascisti del terzo millennio” + Cena benefit

VENERDI’ 27 NOVEMBRE’015 alle 20

> > > Audio della presentazione su Zic.it

a– h20: cena benefit spese legali

– h21,30: presentazione del libro “Fascisti del terzo millennio. Per un’antropologia di CasaPound” (Edizioni Ombre Corte/Culture – 2015) con l’autrice Maddalena Gretel Cammelli e la partecipazione del Nodo Sociale Antifascista – Staffetta

– a seguire: djset

Continue reading

Posted in Calendario, Home | Comments Off on Presentazione di “Fascisti del terzo millennio” + Cena benefit

Contro i muri di Lega e destre! BreakTheWall!

8Dopo le iniziative di BreakTheWall, domenica 8 novembre con le migliaia di persone che oggi sono scese in piazza per dire NO al razzismo e al fascimo propagandato in piazza Maggiore da Salvini, Berlusconi e Meloni. Bologna non subisce in silenzio! Una lunga giornata di lotta, di antifascismo e di antirazzismo! Contro i muri di Lega e destre! BreakTheWall!

Vag61

> > > Cronaca della giornata con foto, video e audio su Zic.it

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on Contro i muri di Lega e destre! BreakTheWall!

Salute Dietro le Sbarre: “Salvini usa parole come pietre, per noi sono semi”

Il comunicato di “Salute Dietro le Sbarre” per l’iniziativa in programma venerdì 5 novembre’015 a Vag61, nell’ambito di BreakTheWall e quindi in vista della manifestazione della Lega nord di domenica: “Inchiesta sui morti di Cie: storie di ordinaria detenzione amministrativa”.

>>> Foto e video della serata: qui

filoQuesta iniziativa nasce per raccontare uno studio ed un percorso durati anni, che ci hanno portato ad entrare a stretto contatto con le realtà che si occupano del tema delle istituzioni totali, con detenuti e migranti fuori e dentro il carcere. Questa serata deriva anche dalla
stanchezza, quella stanchezza che se ti entra nelle ossa, ti assopisce sempre di più, la stanchezza che precede quell’inerzia che blocca la voglia di continuare a camminare, che anticipa il silenzio. Il gruppo di studio “Morti di CIE” sta lavorando costantemente, incontrando molte difficoltà, per provare a rompere il silenzio che circonda le morti dentro i centri di identificazione ed espulsione. Il silenzio di chi pensa che un singolo gesto non possa cambiare le carte in tavola. Il gruppo di studio “morti di CIE” si è riunito per provare
a rendere questo silenzio un po’ meno ingombrante.

È’ un inchiesta senza pretese se non quella di riscoprire umilmente le carte di chi una volta giunto in Italia, dopo un viaggio terribile, ha incontrato la morte. Lontano dalla su terra, lontano dalla sua casa, dentro una cella per il solo fatto di essere irregolare. Crediamo che
questo sia il modo migliore di Accogliere la lega nord a Bologna. Il rumore che faremo in piazza sabato sarà rinforzato, riempito di significato e forza dalle iniziative organizzate da chi non vuole la Bologna del silenzio ingombrante, bensì quella della solidarietà, che
si costruisce nella quotidianità di tutti i giorni. Ognuno a modo suo.

Bologna ultimamente brancola nel buio, il calore che raggiungeva chiunque vi giungesse e’ stato sostituito dalla violenza di chi se la prende con gli ultimi. Gli sgomberi delle ultime settimane sono solo la punta di un iceberg che nasconde l’ incapacità delle istituzioni a confrontarsi con le realtà sociali che dovrebbero essere da esse rappresentate e difese.

Non è questa la Bologna che vogliamo.

Salvini usa le parole come pietre, noi, al contario, crediamo fermamente che siano semi.

Salute Dietro le Sbarre

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on Salute Dietro le Sbarre: “Salvini usa parole come pietre, per noi sono semi”

BreakTheWall! [foto+video]

IMG_20151030_221120Il racconto multimediale del primo appuntamento di BreakTheWall, il ciclo di iniziative organizzato a Vag61 in vista della manifestazione della Lega nord dell’8 novembre. Per parlare di muri. E di come abbatterli. Le immagini della serata, le foto della mostra “Bologna city of walls (ovvero: il mattone che non va mai in crisi)” sui muri innalzati per chiudere esperienze di autogestione e lotta per la casa, i video con la presentazione dell’iniziativa e alcuni estratti del reading a cura di Resistenze in Cirenaica, WuMing1, Kai Zen / Bhutan Clan e Zeroincondotta.

Continue reading

Posted in Archivio video, Comunicati, Home | Comments Off on BreakTheWall! [foto+video]

Eat the Rich… is back!

GIOVEDI’ 29 OTTOBRE’015 alle 12,30

Si riaccendono i fornelli della cucina popolare e autogestita di Eat the Rich al Vag61!

A partire da giovedì 29 Ottobre, ogni GIOVEDI’ dalle 12.30 alle 14.30 un pranzo bio e a km0 aperto a tutt*!

Assemblea ogni MARTEDI dalle 19 al I° piano di Vag61

Eat the rich

Posted in Calendario, Home | Comments Off on Eat the Rich… is back!

BreakTheWall!

VEN. 30/10 [foto+video], GIOV. 5/10 [foto+video] e VEN.6/11 [foto+video] 2015

LogoBreakTheWall

I muri della vergogna innalzati dagli Stati per sbarrare la strada a chi fugge dalla disperazione. I muri italiani costruiti dal colonialismo fascista in Africa. I muri della legalità innalzati per chiudere esperienze di autogestione e lotta per la casa. I muri della sicurezza che fortificano i territori. I muri culturali e didattici sui giornali e nelle scuole. I muri dei Cie che uccidono.

L’8 novembre la Lega nord di Matteo Salvini, insieme al resto del circo della destra più o meno estrema, terrà una manifestazione nazionale nella nostra città. Vogliono più muri, più alti, più robusti e più letali. Bologna non può subire in silenzio. Non lo farà.

In vista di quella giornata, proponiamo tre iniziative a Vag61 (il 30 ottobre, il 5 e il 6 novembre) in collaborazione e con la partecipazione di Resistenze in Cirenaica, Zeroincondotta, Wu Ming, Kai Zen / Buthan Clan, Salute dietro le sbarre, Arte Migrante, Sim Xm24, Partigiani della scuola pubblica…

Parleremo di muri. E di come abbatterli.

Continue reading

Posted in Calendario, Comunicati, Home | Comments Off on BreakTheWall!

bologna, martedì 20 ottobre 2015: Una Giornata Devastante

teAbbiamo dovuto e voluto aspettare qualche giorno. Abbiamo dovuto perché la rabbia e l’angoscia sono state, lo sono tuttora, dure da placare. Abbiamo voluto perché avevamo voglia di capire quanto fosse consapevole la “civile bologna” – lo scriviamo volutamente in minuscolo – di quanto devastante fosse stata la giornata del 20. Devastante per Donne, Bimbi e Uomini trattati come prede. Braccati e terrorizzati da uomini armati che vestono inquietanti moderne armature. Una scenografia non dissimile dalle immagini che abbiamo visto scorrere nella fascista ungheria e che, apparentemente, hanno fatto commuovere qualche candida coscienza nostrana. Devastanti per le consuete manganellate distribuite sulle centinaia di compagne e compagni che hanno impedito un ulteriore oltraggio alla dignità delle persone sgombrate dal palazzo ex Telecom. Devastante per le inesistenti istituzioni politiche cittadine: l’immagine di una forza militare spropositata fatta di decine di cellulari e di centinaia di uomini bardati davanti alle vetrate del comune di bologna – dietro una di queste osservava un’illustre spettatrice (assessore alle politiche sociali, Sic!!!; cattolica indipendente vicino a Sel, doppio Sic!!!) – richiama alla memoria manovre militari in procinto di tentare un golpe. Devastante perché si è palesato il vero soggetto politico – procura e questura – che pretende di assumere le redini, in questa città e non solo, del potere. Devastante perché tutto ciò è avvenuto tra l’indifferenza e l’apatia della tristemente famosa maggioranza silenziosa. Qualche stronzo guadagnerà un pugno di voti e un po’ più di consenso. Saranno voti e consensi inservibili. Ora sbarreranno anche questo palazzo con un nuovo altro muro per impedirne l’accesso ed evitarne l’uso sociale. Uno dei tanti muri tirati su in questo recente passato – attività oramai consolidata nella “civile bologna” – per impedire alle persone sprazzi di felicità.

Chi ha dignità ha resistito e continuerà a resistere. Chi non si è accorto di ciò che è avvenuto davanti all’ex Telecom – di fronte al luccicante Comune di bologna – deve riflettere perché, riprendendo un passo dell’editoriale di Zic, “Lo sgombero dell’ex Telecom segna il passaggio di una linea di confine”.

SABATO 24 OTTOBRE alle 15,30 davanti all’ex Telecom
MAI PIU’ SENZA CASA! BASTA SFRATTI E SGOMBERI!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on bologna, martedì 20 ottobre 2015: Una Giornata Devastante

In marcia al fianco degli occupanti dell’ex Telecom!

SABATO 24 OTTOBRE’014 alle 15,30
@ DAVANTI ALL’EX TELECOM, VIA FIORAVANTI 27

>>> Report con foto e audio della manifestazione su Zic.it

ex
Condividiamo e rilanciamo l’appello per la marcia della periferia e della dignità, al fianco degli occupanti dell’Ex-Telecom e dopo il brutale sgombero di martedì.

MAI PIU’ SENZA CASA!

BASTA SFRATTI E SGOMBERI!

Vag61

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on In marcia al fianco degli occupanti dell’ex Telecom!

Lo sgombero di via Solferino è il volto feroce di Bologna

Ancora uno sgombero, ancora una città che di fronte a famiglie e bambini non esita a mostrare il suo volto più feroce. Al di là delle solite dichiarazioni di circostanza e delle schermaglie pre-elettorali, le responsabilità di Procura-Questura-Comune sono sotto gli occhi di tutti e confermano che solo con l’autorganizzazione sociale si possono arginare crisi e povertà. Solidarietà alle persone sgomberate e a chi lotta per il diritto alla casa!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on Lo sgombero di via Solferino è il volto feroce di Bologna

#Atlantideovunque

SABATO 10 OTTOBRE’015 alle 15 @ PORTA SANTO STEFANO

>>> Report con foto della manifestazione su Zic.it

22058152191_690ee0d89d_zEsultano i fascisti, esultano i benpensanti e i bottegai, esultano gli omofobi e i transofobi. Si ribellano i liberi, si ribella chi sogna e costruisce un mondo dove nessun* decida sul corpo di nessun*.

Lo sgombero di Atlantide è qualcosa di cui l’amministrazione comunale e il Pd dovrebbero semplicemente vergognarsi. Un altro spazio di libertà consegnato alla polvere, un altro muro alzato non solo per chiudere un’esperienza di autogestione ma anche tra chi amministra e la città. Due parole sulla legalità, sempre uguali e sempre tristi, non bastano a coprire una pagina buia e avvilente per la storia di Bologna…

…ma non bastano neanche a far sì che Atlantide non debordi in tutta la città!

Domani alle 15 corteo da porta Santo Stefano: Atlantide è ovunque!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, General, Home | Comments Off on #Atlantideovunque

Le bretelle rosse di Jack [foto+video]

Il poeta americano Jack Hirschman sul palco di Vag61, con Agneta Falk e Alberto Masala.

>>> Le foto della serata: qui

>>> Guarda il video:

Posted in Archivio video, Home | Comments Off on Le bretelle rosse di Jack [foto+video]

Resistenze (che rifioriscono) in Cirenaica

>>> Guarda: foto di Michele Lapini su Zic / altre foto / primi video

>>> Leggi anche Wu Ming su Giap: “Una giornata memorabile”

>>> Tutti i materiali nello speciale su Zic.it

vLà, in Cirenaica, dove le strade cambiano nome e i nomi indicano la strada. Inutile negarlo (e poi, perchè?): per la giornata di domenica siamo ancora emozionati. Il piccolo miracolo di Resistenze in Cirenaica ci ha regalato una delle pagine più belle da quando è cominciato il nostro cammino in questo quartiere.

Bello, bellissimo vedere il cortile invaso di persone per un pranzo di quelli buoni. Belle, bellissime le centinaia di persone che hanno varcato il cancello per riversarsi nel reticolo di vie che compone questo spicchio di San Vitale. Belle, bellissime le strade che al tocco delle parole e delle note hanno cambiato nome e tramandato memoria. Ancor più bello vedere che questo è successo dove neanche ce l’aspettavamo. Belli, bellissimi i volti dei partigiani che hanno fatto capolino tra i palazzi. E bello, bellissimo vedere che un giardino pubblico possa diventare pubblico davvero, riempiendosi di vita e arte, di saperi e desideri. Bello, bellissimo e anche di più sentire gli applausi per Lorenzo Giusti, ferroviere anarchico e combattente antifascista, nel vedere (finalmente) il suo nome all’ingresso del fazzoletto di verde che a lui è intitolato. Bello, bellissimo sentire sulla pelle un quartiere che pulsa, respira, sorride e sa riannodare i fili. Alla faccia dell’Enel che all’ultimo momento ha negato la corrente, di chi non ha perso tempo per andare a staccare qualche cartello e della volante che s’è precipitata per un po’ di guerriglia odonomastica (“Guerrigliache?”).

E pensare che, come abbiamo sentito dire da più voci a fine giornata, tutto questo è solo l’inizio. Le antenne restino drizzate, che Resistenze in Cirenaica ha ancora molto da dire e da fare.

Nel frattempo, non possiamo che rigraziare tutte le persone che hanno partecipato alle iniziative e, ovviamente, il resto della banda che insieme a noi ha fatto scattare la scintilla: Spazi Aperti, Wu Ming, Kai Zen, Guglielmo Pagnozzi & Brigate Sonore, Brigata Cucinieri della Cirenaica, Atopie Sottili, Coro R’Esistente del Pratello, Compagnia Fantasma, Bhutan Clan, Fabio Tricomi, Camilla Serpieri, Claudia Finetti, Eat The Rich, Xm24, Istituto Parri, Eat The Rich, Condominio Bel(LE)Trame, Associazione Naufragi… E grazie, anche, a Omar al-Mukhtar, Vinka Kitarovic, Ilio Barontini, Lorenzo Giusti, Paolo Fabbri e le/gli altre/i: il loro contributo sì, che è stato prezioso.

Alla prossima strada da imboccare. Dietro l’angolo, c’è una Storia che ci aspetta.

Vag61 – Spazio libero autogestito in Cirenaica resistente

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on Resistenze (che rifioriscono) in Cirenaica

Né austerity, né fascismo, né omofobia: tutte/i libere/i!

>>> La conferenza stampa del 23/9: articolo+audio su Zic.it
>>> La conferenza stampa del 24/9: articolo su Zic.it

Esprimiamo la nostra solidarietà e complicità ai compagni del Tpo, di Làbas e di Hobo raggiunti ieri dalle ennesime misure repressive emesse dalla Procura di Bologna con l’obiettivo di colpire chi si mette in gioco per praticare percorsi di autorganizzazione di cui questa città ha sempre più bisogno. Opporsi all’omofobia delle Sentinelle in piedi, alle politiche di austerità ben rappresentate da Visco e al neofascismo di Forza nuova non è una colpa: è giusto e necessario.

Mentre la cosiddetta “politica” si consuma in sterili dibattiti sulla legalità e plaude alla privazione della libertà, con ancora maggior convinzione rilanciamo l’appuntamento con l’assemblea cittadina di stasera e poi con il corteo #LibertàDiDimora in programma per sabato.

Roberto, Christofer, Gianmarco, Tommaso, Meco e Gigi liberi! Tutte/i libere/i!

Vag61 – Spazio libero autogestito

Posted in Comunicati, Home | Comments Off on Né austerity, né fascismo, né omofobia: tutte/i libere/i!

Il settembre della Bologna della Libertà

VENERDI’ 18 SETTEMBRE’015 ore 21 @ VAG61
> “LIBERTA’ DI ESPRESSIONE: LE PAROLE CHE ISTIGANO LIBERTA”
[info]

MERCOLEDI’ 23 SETTEMBRE ORE 18 @ SALABORSA
> ASSEMBLEA CITTADINA BOLOGNA DELLA LIBERTA’

SABATO 26 SETTEMBRE ORE 15,30 @ PIAZZA XX SETTEMBRE
> CORTEO “BOLOGNA DELLA LIBERTA'” [report e foto su Zic.it / comunicato]

>>> La conferenza stampa del 23/9: articolo+audio su Zic.it
>>> La conferenza stampa del 24/9: articolo su Zic.it

>>> Lo speciale “Le parole che istigano libertà” di Zic.it
con testi di Stefano Benni, Pino Cacucci e Wu Ming 1

È cominciato il settembre della Bologna della Libertà. Verso e oltre la manifestazione del 26 settembre, riempiremo la città e i suoi diversi spazi di differenti iniziative per declinare la libertà attraverso le molteplici pratiche che quotidianamente la affermano: libertà dei saperi, libertà di restare, libertà di dissenso, libertà di autodeterminarsi, libertà di espressione, libertà dalla paura.

Continue reading

Posted in Calendario, Comunicati, Home | Comments Off on Il settembre della Bologna della Libertà

Resistenze in Cirenaica

DOMENICA 27 SETTEMBRE’015 DALLE 11 @ VAG61 E IN QUARTIERE

2,5 cm

Un nuovo appuntamento, dopo quello dello scorso giugno [foto, audio e video: qui], realizzato in collaborazione con Spazi Aperti.

Una brigata di associazioni, centri sociali, fotograf*, registi* musicist* e varie umanità intende far rivivere, in uno dei rioni più interessanti e peculiari di Bologna, storie di resistenza al colonialismo italiano e al nazifascismo.

> > > Programma:
 

dalle 11 @ Vag61 presentazione del progetto, reading di Wu Ming e Kai Zen e musiche dal vivo con Guglielmo Pagnozzi e Brigate Sonore + Pranzo sociale su prenotazione: 12 euro a testa più beveraggi (l’incasso andrà a finanziare le iniziative); per prenotare infovag61@gmail.com

dalle 16 in giro per il quartiere trekking urbano: visita narrata ai nomi delle vie. Wu Ming 2 racconta storie di guerriglia antifascista, con l’associazione Atopie Sottili, il Coro R’Esistente del Pratello e le musiche di Guglielmo Pagnozzi e Brigate Sonore + Azione di guerriglia odonomastica a sorpresa

dalle 19 @ giardino pubblico «Lorenzo Giusti» di via Barontini 13/15 “Da una Cirenaica all’altra”. Happening sulle resistenze anticoloniali e antifasciste in Libia, Etiopia, nei Balcani e a Bologna:

Wu Ming, Kai Zen, Compagnia Fantasma e Valerio Monteventi raccontano le vite ribelli di Omar al-Mukhtar, di Ilio Barontini (siamo pure suoi ospiti), di Lorenzo Giusti (è il minimo!), Paolo Fabbri e storie di guerra alla guerra dall’Africa all’Italia

Colonna sonore dal vivo di Bhutan Clan, Fabio Tricomi, Camilla Serpieri, Claudia Finetti

Proiezioni a cura di Compagnia Fantasma e Michele Lapini

Buffet e bevande a cura di Eat The Rich, Condominio Bel(LE)Trame e Associazione Naufragi

N.B. Se piove si va al centro d’accoglienza Beltrame, via Sabatucci 2

A cura di Vag61 e Spazi Aperti

>>> Altre info su Giap

resistenzeincirenaica

Posted in Archivio iniziative, Home | Comments Off on Resistenze in Cirenaica