In fondo a destra? No, fino in fondo lunga vita all’Xm24!

> > > Segui gli aggiornamenti su Zic.it

Ormai è noto da tempo che il Pd bolognese, cavalacando i soliti ronzini di battaglia della sicurezza e del degrado, ha definitivamente sposato le posizioni della destra. Sembra voler arrivare proprio fino in fondo. Esercito, telecamere, spray al peperoncino, sgomberi. La sicurezza prima di tutto. L’amministrazione minaccia lo sfratto per una delle esperienze di autogestione e autorganizzazione più radicate in città e riceve il plauso di personaggi del calibro di Bignami e Salvini. Meglio spostarsi a destra.

Il Pd e gli interessi dei poteri economici cittadini hanno in mente altro per quel quartiere. La speculazione immobiliare e il profitto vanno di pari passo con l’introduzione di nuovi e spettacolari presidi di polizia. Si scrive riqualificazione, si legge gentrificazione. La presenza di Xm24 proprio non si concilia con il programma stilato ai piani alti della città. E’ incompatibile. Meglio una caserma.

Poco importa se più telecamere e più militarizzazione aumentano sì qualcosa, ma soltanto la “percezione” di sicurezza e la paura dell’altro. Poco importa dello spettacolo quotidiano del fantasma della Triologia Navile e delle centinaia di appartamenti vuoti. Poco importa delle famiglie che avevano trovato un tetto e sono state costrette a lasciarlo manu militari. Poco importa delle decine di stabili sgomberati e lasciati nuovamente all’abbandono. Poco importa di quindici anni di autogestione e autorganizzazione di una comunità solidale. Meglio la sicurezza.

Ma la sicurezza che conosciamo noi è quella della battaglia quotidiana per una vita migliore e per la giustizia sociale. La sicurezza che conosciamo noi sono quindici anni di poltica dal basso, autoproduzione culturale, socialità, progetti e laboratori sottratti alla mercificazione e al profitto. Sono quindici anni di intervento in quartiere. Se c’è qualcosa che deve andare avanti fino in fondo, è la sperimentazione di percorsi di autorganizzazione e pratiche di autogestione. Meglio Xm24.

Con le compagne e i compagni di via Fioravanti!

Que viva Xm24 in Bolognina!

Vag61 – Spazio libero autogestito

This entry was posted in Comunicati, Home. Bookmark the permalink.