Io sono Saharaui (con G.Diana, C.Cantù, L.Rambaldi)

VENERDI’ 15 GIUGNO’018 alle 19

> > > Foto della serata: qui

La realtà Saharawi nel racconto della vita di una straordinaria artista africana Mariem Hassan scritta e disegnata da Gianluca Diana e Andromalis, nel documentario “Fucili o murales” di Jordi Oriola Folch e nei progetti della rete di solidarietà “Rete Tifariti” nei territori liberati del Sahara Occidentale.

– alle 20: cena sociale di autofinanziamento

– alle 21: presentazione del libro a fumetti “Mariem Hassan – Io sono Saharaui”, con Gianluca Diana, Claudio Cantù e Leonardo Rambaldi

Per tutta la serata sarà allestita la mostra “Tana libera tutti” di Livia Tassinari. Dagli scatti dell’autrice un confronto tra campi profughi e territori liberati. Condizioni e aspettative di un popolo in lotta per la libertà.

La storia di un Popolo che è passato dallo sfruttamento coloniale (Spagna) alla sopraffazione di un nuovo occupante (Marocco) sotto lo sguardo delle potenze occidentali e l’immobilismo della diplomazia internazionale. Un popolo resistente che ha praticato la lotta armata per liberare il proprio territorio e sancire la propria autodeterminazione che ha trovato solo sostegno formale nella più alta istanza internazionale l’ONU. Una storia di individui in fuga nei campi profughi in Algeria di organizzazione collettiva resistente nei territori liberati e di rifiuto dell’occupazione marocchina in Sahara Occidentale.

* * * * * * * * * *

“Mariem Hassan – Io sono Saharaui” [Barta Edizioni]
Presentazione della ristampa della biografia ufficiale de “La Voz del Sahara”. La vita di Mariem Hassan, stella assoluta della World Music ed icona della sua gente, il popolo saharaui. Una storia al femminile che racconta d’arte e resistenza civile, raccontata in forma di graphic-novel.

* * * * * * * * * *

Fucili o murales
40 anni in attesa del referendum proposto dall’ONU per l’autodeterminazione ha reso la maggioranza dei Sahrawi desiderosi di tornare in guerra per uscire dall’attuale empasse. Tuttavia, gli attivisti non-violenti sostengono che, con la lotta non-violenta, stanno portando oggi il Marocco in una posizione insostenibile. Nel bel mezzo di questo dibattito, i giornalisti-attivisti del Media Team cercano di spiegare al mondo gli abusi subiti dai Sahrawi nei territori occupati e ci guideranno attraverso il documentario.

* * * * * * * * * *

Gianluca Diana
Vive e lavora a Roma, dove dall’inizio degli anni Duemila racconta storie alla radio (Radio Città Futura, Radio Onda Rossa, Radio Città Aperta, Radio Popolare, Rai Radio3) e sui giornali (Manifestoe Alias). Le sue narrazioni raccontano l’amore per i suoni e le culture afro-americane, New Orleans e West Africa. Dal 2005 dirige Mojo Station Blues Festival, una delle principale rassegne blues italiane.

Claudio Cantù
Coordinatore dei progetti di cooperazione internazionale decentrata nei territori liberati del Sahara Occidentale, portavoce di “Rete Tifariti” solidale con il popolo saharaui.

Leonardo Rambaldi
Presidente associazione El Ouali – Bologna, partner di Rete Tifariti. Attualmente impegnata in progetti nei campi profughi e nell’accoglienza di bambini Saharawi in Italia nel periodo estivo.

* * * * * * * * * *

Rete Tifariti è costituita da associazioni, ong, enti locali impegnati in progetti di solidarietà con il popolo saharawi in particolare nei territori liberati del Sahara Occidentale.

This entry was posted in Archivio iniziative. Bookmark the permalink.