Contrattacco! Festival di letteratura sociale

VENERDI’ 9, SABATO 10 e DOMENICA 11 NOVEMBRE’018

> > > Audio, foto e video del Festival: qui

> > > Per seguire lo streaming audio del Festival: qui

Non basta resistere. Si va al Contrattacco!

Contrattacco è un’esortazione. Contrattacco è una necessità. Contrattacco è la traiettoria di una fiaccola scagliata contro l’oscurantismo.

Contrattacco è un Festival di letteratura sociale, organizzato da Vag61 e Edizioni Alegre, che si svolgerà da venerdì 9 a domenica 11 novembre 2018 @ Vag61 – Spazio libero autogestito in via Paolo Fabbri 110.

Tre giorni di nuovi inizi. Tre giorni di libri, anteprime, incontri, progetti, di incursioni teatrali e musicali, di cucina sociale e di socialità ben cucinata.

Tre giorni per parlare di libertà, working class, antifascismo, rivoluzione, femminismo, comunicazione, fantascienza, razzismo, fake news, di guerra e del suo rifiuto. Di pane e rose.

Passeranno al Contrattacco: Luigi Lollini, Wu Ming, Marie Moise, Igiaba Scego, Gabriella Kuruvilla, Non Una Di Meno Bologna, Piero Purich, Giorgio Tinelli, Moreno Mari (Morra Mc), Alessandro Canella, Michele Pomepei, Valerio Monteventi, Alberto Prunetti, Francesca Coin, Giuliano Santoro, Kollektiv Ulyanov, Bologna Calibro 7 Pollici, Nicoletta Bourbaki, Jacobin Italia, Özgür Kara Güneş Trio…

Programma:

VENERDI’ 9/11

– ore 18: presentazione del libro di Luigi Lollini “La Controfigura” con l’autore e Wu Ming 1 (direttore della collana Quinto Tipo delle edizioni Alegre).

– ore 20: cena sociale di autofinanziamento.

– ore 21: presentazione del libro di Angela Davis “Donne razza e classe” con la traduttrice Marie Moise. Dibattito a partire dal libro con le scrittrici Igiaba Scego e Gabriella Kuruvilla e la partecipazione di Non Una Di Meno Bologna.

– ore 22,30: Il nostro centenario della “Vittoria”: Rifiuto la guerra! conferenza/spettacolo sulla diserzione durante la Grande guerra con Piero Purich nella tripla veste di storico, narratore e musicista.

SABATO 10/11

– ore 17: incontro con NEU RADIO, Radio Città Fujiko 103.1 fm. Sentire le voci: per una radio “diffusa” a Bologna. Con Giorgio Tinelli e Moreno Mari (Morra MC) (Neu Radio), Alessandro Canella (Radio Città Fujiko), Michele Pompei (Nino Web Radio).

– ore 18: presentazione del libro di Valerio Monteventi “Ruggine, meccanica e libertà” che inaugura la collana Working Class diretta da Alberto Prunetti per Alegre. Con l’autore, il direttore di collana e Francesca Coin.

– ore 20: cena sociale di autofinanziamento.

– ore 21: presentazione del nuovo romanzo di Wu Ming “Proletkult” con gli autori e Giuliano Santoro. Interverrà il Kollektiv Ulyanov, traduttori della nuova edizione di Stella rossa di Aleksandr Bogdanov.

– ore 23: Bologna Calibro 7 Pollici. Il meglio del soul, funk, r&b, popcorn, latin, ska, rocksteady e early reggae rigorosamente da vinile.

DOMENICA 11/11

– ore 17: incontro con Nicoletta Bourbaki, gruppo di lavoro sul revisionismo storiografico, le bufale storiche in rete e le ideologie neofasciste. Il gruppo presenta il proprio ebook “Questo chi lo dice? E perché?”: una guida per riconoscere e smontare le bufale fasciste.

– ore 18,30: presentazione del primo numero della rivista Jacobin Italia, con il collettivo redazionale.

– ore 20: aperitivo rinforzato e concerto live con “Özgür Kara Güneş Trio”. Il trio propone brani ispirati dall’incontro di varie musiche del Mediterraneo orientale, riadattando le composizioni originali dei suoi componenti e in particolar modo del gruppo Kara Güneş, fondato da Özgür Yalçın nel 1997 in Turchia.

This entry was posted in Archivio iniziative, Comunicati. Bookmark the permalink.