inCassati!

Una cassa di resistenza
Uno spazio fisico per l’autorganizzazione
Un giornale per alzare la voce

La crisi morde e ancora non ha mostrato tutti i suoi effetti. La crisi morde, questa volta con durezza anche sul territorio bolognese. Aziende che chiudono e non riapriranno. Aziende che ne approfittano per pesanti ristrutturazioni. Migliaia di lavoratori e famiglie con redditi dimezzati o svaniti. Precarietà sempre più profonda e allo stesso tempo più diffusa. Ammortizzatori sociali insufficienti, welfare a pezzi.
La capacità di organizzazione e rappresentanza di sindacati e partiti, lo si è visto, vive una crisi proporzionale a quella economica. In molti casi i lavoratori si sono dimostrati pronti a fare da sè, dando vita a forme di lotta radicali e forme di comunicazione innovative con le quali hanno saputo rendere visibile la loro determinazione e ottenere anche risultati.

Il progetto “inCassati!” vuole contribuire alla moltiplicazione di queste energie e propone a cassintegrati, licenziati, precari di:

– costruire una cassa di resistenza finalizzata a supportare e finanziare le vertenze e le iniziative di lotta

– utilizzare i nostri spazi liberi e autogestiti per riunirsi, organizzare iniziative di discussione, di aggregazione e culturali (teatro, proiezioni, musica, presentazione di libri), cene di  autofinanziamento, reti di acquisto solidale

– raccontare le proprie esperienze di resistenza attraverso il quotidiano on line Zeroincondotta, perchè comunicare le lotte significa connetterle e diffonderle (per inviare articoli: redazione@zic.it – per inviare foto, audio e altri files: redazione.zic.it@gmail.com)

Per avviare il progetto, nel corso del 2010 Vag61 dedicherà un venerdì al mese ad iniziative a tema destinando il ricavato delle cene alla cassa di resistenza. A questo si aggiungerà uno o più appuntamenti finalizzati alla costruzione di una rete di acquisto solidale ed un corso sulla comunicazione anche multimediale (dall’impaginazione di una pubblicazione cartacea alla creazione di un blog).

> Per informazioni, proposte, contributi da parte di singoli o realtà collettive: infovag61@gmail.com – 3204731741

Vag61 – Spazio libero autogestito

This entry was posted in Comunicati. Bookmark the permalink.